Befana solidale in Campania

Befana solidale in Campania

“E l’Epifania tutte le feste porta via”: festività quest’anno, per ovvi motivi particolari ma che ci hanno fatto apprezzare ancor di più il calore e l’intimità della famiglia.

La Befana, per eccellenza, è la ricorrenza dedicata ai più piccoli, i quali aspettano trepidanti che la simpatica vecchietta volante, arrivi per loro con doni e dolciumi e non gli porti il carbone, pur se hanno fatto qualche marachella.

Purtroppo però, non tutti i bambini sono fortunati e dato che non si deve mai negare a nessuno di loro la magia di un sorriso, laddove non possono le famiglie, opera la solidarietà del grande popolo campano.

A Marcianise, nel casertano, si conclude oggi (quindi affrettatevi) la challenge #regalosospesomarcianise: questo è l’hashtag da inserire alla foto che farete, dopo aver comprato, in uno dei negozi aderenti all’iniziativa, il vostro regalo da donare.

A Salerno, arriva la “Befana del soldato” l’Anac (Associazione nazionale dell’arma di cavalleria), ha donato 150 calze alla Caritas di Salerno, la quale attraverso i suoi volontari le distribuirà ai bambini delle famiglie indigenti locali.

Il Comune di Ceppaloni, nel beneventano, ha pensato indistintamente a tutti i bimbi dai 2 agli 11 anni della propria comunità, comprando 300 calze da donare loro, poichè a causa della didattica a distanza si sono visti azzerare le occasioni di socialità, fondamentali durante l’infanzia e gli si è voluto fare quindi un regalo.

A Cervinara, nell’avellinese, l’iniziativa di solidarietà “i 3 magi buoni che per il deserto vanno con i doni”: oggi e domani è possibile, presso la Chiesa di Gesù Misericordioso, consegnare doni che verranno benedetti e poi distribuiti dalla Protezione Civile ai bimbi più bisognosi.

A Qualiano, nel napoletano, oggi pomeriggio dalle 17 alle 20 nella casetta di Babbo Natale, arriverà la Befana per consegnare, nel rispetto delle normative anticovid, cioccolatini e caramelle ai suoi piccoli compaesani.

Consci che come diceva Nèmirosky  non si perdona la propria infanzia. Un’infanzia infelice è come un’anima senza sepoltura”, nel nostro piccolo contribuiamo a regalare un po’  di gioia e come per le iniziative di solidarietà natalizie, invitiamo tutti coloro che siano a conoscenza di ulteriori eventi solidali a comunicarcelo via mail (redazione@casertaweb.com).