Beni culturali, ad Aversa il convegno “Le Arti nel Seicento Campano” (Video)

Aversa, Beni Culturali
SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Aversa – Lunedì 13 maggio si è tenuto il quarto incontro del “Seminario di Studi e Ricerche sulle Arti in Età Moderna“, serie di convegni promossa dal Museo Diocesano di Aversa in collaborazione con l’Associazione culturale “In Octabo“.

Il quarto appuntamento della serie, intitolato “Le Arti nel Seicento campano“, si è svolto presso la Pinacoteca del Seminario Vescovile, ed era focalizzato sul secolo d’oro della pittura napoletana e sugli strettissimi rapporti intercorsi tra gli artisti operanti nella capitale del Viceregno e la città di Aversa.

Bruno-Cristillo-Fotografo
Terrazza Leuciana
Bruno-Cristillo-Fotografo
previous arrow
next arrow

Nel corso dell’incontro si sono susseguiti gli interventi di mons. Ernesto Rascato, responsabile dell’Archivio Diocesano; Viviana Farina, professore di I Fascia in Storia dell’Arte Medievale, Storia dell’Arte Moderna, Storia del Disegno e della Grafica Accademia di Belle Arti di Napoli; Paola Improda, collaboratrice del Museo Diocesano di Aversa; Antonio Salvatore Romano, professore in Storia della Chiesa presso la Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale.

L’evento di lunedì scorso ha dato il via alle “Giornate MAB 2024“, che mirano a valorizzare il patrimonio culturale ecclesiastico. Dal 13 al 19 maggio, il Museo Diocesano, l’Archivio Storico Diocesano e la Biblioteca ‘Paolo VI’ di Aversa organizzeranno il ciclo di eventi “Concordiamoci”. Questo programma prevede una serie di seminari, laboratori didattici di restauro e visite guidate “teatralizzate” organizzate dall’Associazione In Octabo.

Inoltre, il convegno si inserisce all’interno dei primi tre incontri del seminario avviato nell’ottobre 2022. L’obiettivo di questo seminario è quello di creare una sinergia tra il mondo accademico, l’ente museale diocesano e l’associazionismo locale qualificato per promuovere, valorizzare e studiare il territorio.

Di seguito, il servizio video con gli interventi dei relatori: