Biblioteche accoglienti e inclusive, al via il corso di Cidis per operatori sociali, docenti, educatori e mediatori

SANCARLO50-700
ENJOY1
delpicar-t-toc
previous arrow
next arrow

Caserta – Sta per partire il Percorso di formazione per operatori culturali, addetti ai servizi bibliotecari, mediatori, educatori e docenti della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria per la costruzione di Biblioteche accoglienti e inclusive.

Si tratta di una iniziativa di Cidis onlus realizzata nell’ambito del progetto Biblioteca Bene Comune – sostenuto da Fondazione con il Sud e Centro per il Libro e la Lettura – in collaborazione con il Comune di Caserta.

MORRA-SMART
simplyweb2023
previous arrow
next arrow

Sette incontri – sei on line e uno in presenza – tutti gratuiti, in programma dal 12 luglio al 20 settembre, per sviluppare le competenze interculturali degli operatori impegnati nei servizi pubblici, educativi e formativi e favorire così l’accesso della popolazione straniera alle istituzioni e garantire loro la fruizione dei processi di produzione culturale.

Il fine ultimo è infatti quello di migliorare l’inclusione sociale dei migranti. Nel dettaglio verrà dato infatti ampio spazio alla condivisione di buone pratiche e modelli già sperimentati con successo in altri territori oltre naturalmente alle soluzioni tecnologiche facilitanti e alle modalità di accesso alle opportunità indispensabili per sostenere attività future.

Il percorso di formazione e aggiornamento si svolgerà on line su piattaforma zoom. In calendario sei incontri, ciascuno della durata di tre ore, in programma ogni martedì e venerdì dalle 9,30 alle 12,30 e un laboratorio – anch’esso della durata di tre ore – che si terrà in presenza nella sala espositiva della Biblioteca comunale ‘Ruggiero’ di via Laviano a Caserta.

Tra gli argomenti che verranno affrontati ci sono l’organizzazione e lo sviluppo dei servizi bibliotecari, il coinvolgimento delle comunità nella gestione delle biblioteche, l’accoglienza dei cittadini stranieri in biblioteca attraverso l’ampliamento del patrimonio librario da arricchire con volumi in lingua, il progetto ‘Biblioteca vivente’ che prevede storie e narrazioni della migrazione attraverso le testimonianze e i racconti dei protagonisti. Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

Per iscriversi cliccare a questo link.