Birra Peroni, a Rocchetta e Croce l’evento che omaggia la “bionda”

Rocchetta e Croce (Caserta). Sta per tornare l’evento organizzato dall’Associazione Monte Maggiore che celebra una delle bevande più amate ed apprezzate: la Birra Peroni. Non altre marche, ma proprio la classica “bionda” che da tanti anni accompagna i pasti di milioni di italiani.

Quest’anno ad omaggiarla ci saranno tante novità ed ospiti speciali, dal 22 al 24 giugno. Si comincia con i BaDaFunk, gruppo funk del casertano. Poi, sabato 23, sarà la volta dei B-52 Tribute Band Vasco Rossi ed infine con i Blue Stuff Blues Band, che domenica 24 concluderanno la tre giorni.

Blue Stuff è un gruppo di Blues, tra i più noti e longevi del panorama italiano. Nato nel 1982 da un’idea di Mario Insenga che ne è ancora oggi batterista, cantante e principale compositore.
La band ha maturato negli anni una caratteristica peculiare : l’uso del dialetto napoletano per i suoi testi. Ha effettuato migliaia di concerti in Italia e all’estero (in club, teatri, piazze, festival). Vanta, inoltre, collaborazioni con artisti di Blues anche stranieri (tra le tante, quella con Albert Collins, nel 1992, al Festival Internazionale di Montreux). Ha partecipato a campagne di Greenpeace, Amnesty International, Emergency; condotto seminari sul Blues e lezioni – concerto presso Istituti Scolastici e Facoltà Universitarie. Numerosi i suoi interventi in trasmissioni televisive (due tappe del giro d’Italia, Capri-Hollywood di Pascal Vicedomini, due passaggi alla trasmissione di Renzo Arbore “Meno siamo meglio stiamo”).
Con i Blue Stuff ha collaborato, dal 1991 al 1994, Edoardo Bennato, che, nei panni del suo alter-ego Blues Joe Sarnataro, ha scelto i Blue Stuff per cantare i mali di Napoli in un CD (“E’ asciuto pazzo ‘o padrone”) ed un DVD (“Joe e suo nonno”).