Blatte, topi e insetti in città, dopo una primavera ed estate di fuoco l’Asl decide per una disinfestazione

Interventi in citta’ a cura della competente Asl Caserta per la disinfestazione, deblattizzazione, disinfezione e derattizzazione

La competente ASL CASERTA ha reso noto al Comune che durante il mese di agosto effettuerà sul territorio comunale interventi di disinfestazione, deblattizzazione, disinfezione e derattizzazione secondo questo calendario:
5 e 6 agosto, a partire dalle ore 22.30, intervento di disinfezione e disinfestazione

23 agosto, interventi nelle scuole cittadine.

Per ogni necessità informativa, i numeri degli Uffici della competente ASL CASERTA sono 0823/445047 e 0823/445048.

Questa è la nota ufficiale. E la città aggiunge “finalmente“!
Quest’anno Caserta ha vissuto una stagione primavera/estate non facile in fatto di verde selvaggio, per una serie di problemi amministrativi di cui molto si è parlato, la ditta appaltatrice per la cura e manutenzione del verde pubblico in chiusura di contratto non ha rinnovato l’appalto ed il verde cittadino è diventato una vera giungla nel giro di poco tempo.

Situazioni di degrado si sono registrate ovunque, in particolare in alcuni quartieri come nel rione Tescione e rione Vanvitelli, ma anche nei pressi del Policlinico, per lungo tempo tale situazione ha prodotto anche un grave problema di viabilità per l’erba alta, presente all’interno delle rotonde di via Sossietta Scialla, con conseguenti problemi di visibilità per gli automobilisti.

Gravissimo è stato il problema al Parco Degli Aranci e nella vicina frazione di San Clemente. Numerose associazioni sono scese in campo per provvedere personalmente e volontariamente alla pulizia di alcune zone dove l’erba era più alta e incolta, il tutto fin quando l’amministrazione comunale non ha messo una pezza chiedendo ad una serie di ditte di provvedere “straordinariamente” alla pulizia di alcune zone, in particolare dove la visibilità per gli automobilisti era più a rischio e dove la situazione igienica stava degenerando. Solo così la situazione si è calmierata in qualche modo e in qualche luogo, ma già si ricomincia.

Tutta questa premessa era per spiegare l’ovvia motivazione del proliferare di blatte, insetti e topi in tutte queste aree in cui la natura è “esplosa” senza possibilità di manutenzione. L’insediamento delle cosidette blatte germaniche nel nostro territorio da un decennio a questa parte, ed in particolare in questo periodo è davvero intollerabile, già normalmente con il caldo vengono allo scoperto, e con punte anche di 37/40 gradi in questi giorni poi è stata una vera e propria invasione.

I quartieri che possiedono macchie di verde, ma anche in centro città, stanno soffrendo moltissimo questa situazione non facile, considerando che questi insetti riescono anche a volare.