Blitz della Polizia, chiusa una delle principali discoteche dell’aversano per irregolarità amministrative

La sera di domenica 29 settembre gli agenti della Polizia del Commissariato di Aversa guidati dal dirigente Vincenzo Gallozzi hanno effettuato un blitz in uno dei locali più belli, più noti e più frequentati dell’hinterland aversano, il Panart situato precisamente a Carinaro nello storico Palazzo Ducale, proprio al confine con Aversa.

L’intervento della Polizia si è verificato nel bel mezzo di una serata alla quale erano presenti, come al solito, diverse centinaia di ragazzi. La festa è stata bruscamente interrotta e gli organizzatori sulla pagina Facebook del locale hanno laconicamente commentato: “La serata di stasera è annullata per problemi tecnici, ci scusiamo per il disagio” poco dopo la mezzanotte senza specificare altro.

Pare che il Panart, abitualmente adibito a discoteca per serate pubbliche, oltre che a locale per feste private, avesse in realtà soltanto l’autorizzazione come ristorante con 150 coperti. Dalle indiscrezioni, non confermate, risulta che gli agenti del Commissariato di Aversa stessero indagando da tempo sul locale di Carinaro riscontrando diverse anomalie. Tra le irregolarità contestate, sembra che anche i buttafuori all’ingresso non fossero autorizzati.

La Polizia ha provveduto a chiudere il locale ponendo i sigilli. La Procura della Repubblica di Napoli Nord ha disposto il sequestro preventivo del locale, ora il Giudice per le Indagini Preliminari (Gip) dovrà decidere se convalidare il sequestro.