Blocco lavori per svincolo autostradale di Maddaloni-Interporto, i sindacati scrivono alle istituzioni

Le organizzazioni sindacali si rivolgono con una lettera al Prefetto di Caserta Giuseppe Castaldo, al Sindaco di Maddaloni Andrea De Filippo, al Ministro della Cultura Dario Franceschini, al Soprintendente Archeologia belle arti e paesaggio per le Province di Caserta e Benevento Mario Pagano, al Presidente di Società Autostrada meridionali, Giuliano Mari.

“Le scriventi con la presente chiedono, al Signor Ministro un intervento finalizzato alla situazione di stallo venutasi a creare nella zona cantieri del Comune di Maddaloni, dove 6 prevista la creazione dello svincolo autostradale della A30 “Maddaloni — Interporto”.
Un’opera, quello dello svincolo autostradale, importante per l’intera area interportuale dei Comuni di Maddaloni e di Marcianise, dell’intera provincia di Caserta, della Regione Campania e per tutta ii Sud Italia.

Parliamo di un’area the a da considerarsi una piattaforma Intermodale del trasporta delle merci fra le più grandi a importanti d’Europa.
Non a caso e Interessata ad una ulteriore implementazione con infrastrutture di viabilità e ferroviarie, se pensiamo all’Alta Capacita e Velocita della Napoli Sari e della stessa Salerno Reggio Calabria, con finanziamenti del PNRR.

Da quanto cl viene riferito, la zona interessata alio svincolo, sta subendo sensibili ritardi rispetto al crono programma nell’esecuzione delle opere riconducibili al controlli archeologici da parte della Soprintendenza.

Non si intende entrare nel merito, non è dl nostra pertinenza, ma certo è che queste opera di scavo, vanno ormai avanti da anni, con alterni problemi anche di personale, e ritenlamo che le stesse debbano anche avere una
Fine, da pater permettere finalmente, la realizzazione di tale opera di svincolo autostradale, nevralgico anche rispetto alla situazione dl traffico dei mezzi pesanti che percorrono la Statale SP 335, unica strada di collegamento all’Area interportuale, ma anche delle merci su gomma dirette verso la Regione Molise.

Con la presente siamo a richiedere se sia possibile un incontro istituzionale di tutti i soggetti interessati, affinché si possa definire un fine a tale vicenda, nel rispetto anche di un cronoprogramma definitivo, visto che è stato più volte modificato nel corso di questi anni, un iter, quello del Casello Autostradale Maddaloni – Interporto, iniziato nel lontano 2005 e che potrebbe rischiare la perdita di un investimento di circa 18 milioni dl Euro cofinanziato dalla Società Autostradale per ‘Italia, Regione Campania e Interporto Sud Europa.

Per un’opera, ribadiamo, quello dello svincolo, di primaria importanza per lo sviluppo economico, commerciale, logistico e occupazionale dell’intera area Interportuale.

Si resta in attesa di un riscontro alla presente, nella speranza the questo nostro appello venga raccolto da tutti I soggetti interessati a al Signor Ministro si chiede un suo intervento, affinché la situazione anche di contrapposizione istituzionale trovi un momento di confronto e di accordo, per il bene della collettività territoriale della provincia di Caserta”.