Bollettino Coronavirus in Campania: l’indice di contagio torna sopra l’11% ed aumentano i ricoveri

Dopo il fine settimana del 1 maggio, il primo in zona gialla, la Campania torna a fare i conti con il Coronavirus: oggi si registrano 959 nuovi casi positivi su 8.658 tamponi molecolari esaminati, 393 in meno di ieri ma a fronte di 5.429 tamponi processati in meno.

In percentuale è positivo l’11,07% dei test, un punto percentuale e mezzo in più di ieri quando l’indice di contagio era al 9,60%.

Tra i nuovi contagiati 612 sono asintomatici e 347 presentano sintomi. Da notare che il Bollettino tiene conto soltanto dei tamponi molecolari e non dei tamponi rapidi antigenici (2.384 nelle ultime 24 ore) di cui non viene comunicato l’esito.

I deceduti a causa del Covid registrati oggi sono 30, 24 di questi decessi sono avvenuti nelle ultime 48 ore e 6 nei giorni precedenti. I guariti del giorno sono 1.751, oggi quasi il doppio dei nuovi casi positivi accertati.

I dati provengono dal Bollettino ordinario di oggi, lunedì 3 maggio, elaborato dall’Unità di Crisi della Regione Campania e sono aggiornati alle ore 23:59 di ieri, dunque si riferiscono alla giornata di domenica.

Da notare anche che nei fine settimana il numero dei tamponi effettuati cala fisiologicamente. Inoltre è ancora troppo presto per valutare l’impatto sui contagi delle aperture del fine settimana.

Questo il bollettino di oggi:

Positivi del giorno: 959 di cui
Asintomatici: 612;
Sintomatici: 347;
Positivi, Sintomatici e Asintomatici si riferiscono ai tamponi molecolari
Tamponi molecolari del giorno: 8.658;
Tamponi antigenici del giorno: 2.384;
Deceduti: 30 (24 nelle ultime 48 ore, 6 in precedenza ma registrati ieri);
Totale deceduti: 6.446;
Guariti: 1.751;
Totale guariti: 299.192.

Report posti letto su base regionale:

Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656;
Posti letto di terapia intensiva occupati: 139;
Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (Posti letto Covid e Offerta privata);
Posti letto di degenza occupati: 1.483.

Complessivamente in crescita anche i numeri dei ricoveri ospedalieri: 1.483 ricoverati in degenza con sintomi, 26 in più di ieri, e 139 malati in terapia intensiva, 4 in meno di ieri.