Bollino rosso per le partenze, le giornate di agosto ad intenso traffico

Autostrade per l’Italia annuncia che a partire dal prossimo fine settimana avremo l’inizio della fase più intensa dell’esodo estivo con traffico in aumento in particolar modo nei week end, e dunque sabato prossimo 6 agosto si prospetta la prima mattinata da bollino nero del mese feriale per eccellenza.

Ma se parliamo di giornate ad alta intensità di traffico, quando partenze e rientri si sommano alle gite fuori porta per il weekend, determinando possibili situazioni critiche e soprattutto quando sono previsti i maggiori spostamenti verso le località di villeggiatura, dobbiamo assolutamente mettere in conto anche il fine settimana iniziato questa mattina. Domani 30 luglio quindi sarà la prima prova generale delle partenze agostane e dunque giornata da bollino rosso.

Ma quali sono le strade maggiormente interessate ai flussi di traffico? Le direttrici di collegamento tra nord e sud si confermano anche per questa estate le più trafficate, in particolare la A1 Milano-Napoli, la A14 Bologna-Taranto, la A30 Caserta-Salerno, mentre soprattutto durante il venerdì pomeriggio e nella mattina del sabato, sono previsti flussi in aumento in uscita dai centri urbani con destinazione verso le principali località turistiche.

Traffico ancora molto intenso in direzione sud anche nel successivo weekend che precede il Ferragosto, in concomitanza del quale si registreranno anche spostamenti per i primi rientri.

Dalla seconda metà di agosto i maggiori spostamenti saranno dovuti principalmente ai rientri verso i grandi centri urbani, concentrandosi soprattutto nelle giornate di sabato e domenica con previsioni da bollino rosso.

Per favorire gli spostamenti, Autostrade per l’Italia ha messo a punto un piano di gestione della viabilità che prevede, tra l’altro, la rimozione dei cantieri maggiormente impattanti lungo i principali tratti autostradali affinché tutte le corsie risultino disponibili al traffico nei periodi di maggior afflusso. In ogni caso, gli accorgimenti e i presidi previsti garantiranno la disponibilità di due corsie nella direzione prevalente di traffico. Potenziati i presidi di uomini e mezzi in punti strategici pronti ad intervenire a supporto degli utenti in caso di necessità.

Spostamenti agevolati anche per chi si mette in viaggio con un veicolo elettrico: attualmente sono 26 le stazioni di ricarica ad alta potenza (High Power Charger – HPC) Free To X, attive sulla rete autostradale di ASPI, distribuite sulle principali direttrici della rete in gestione (prima di partire, è possibile consultare la mappa delle stazioni disponibili sul sito della società).

Fonte www.ansa.it

Ad ogni modo il rischio di imbattersi in code e rallentamenti – nonostante lo stop ai mezzi pesanti – è abbastanza alto già nella giornata di oggi, venerdì 29 luglio, e tende a salire nella giornata di sabato.

Traffico intenso nella mattinata, destinato ad aumentare già nelle prime ore del pomeriggio, quando la situazione in strade e autostrade inizierà a farsi più critica. La situazione da bollino rosso proseguirà per tutta la giornata di sabato 30 luglio e per domenica 31 luglio, quando alle partenze per le località di vacanza andranno ad aggiungersi i rientri di chi ha deciso di trascorrere un weekend fuori porta e dei vacanzieri che hanno scelto il mese di luglio per trascorrere le ferie al mare o in montagna.

Stop ai mezzi pesanti nell’ultimo weekend di luglio
Per prevenire il rischio di incolonnamenti e favorire la circolazione, anche nell’ultimo weekend di luglio è previsto lo stop dei mezzi pesanti. I veicoli con massa complessiva superiore a 7,5 tonnellate non potranno circolare – salvo autorizzazioni speciali – venerdì 29 dalle 16.00 alle 22.00, sabato 30 dalle 8.00 alle 16.00 e domenica 31 luglio dalle 07.00 alle 22.00.

Quando mettersi al volante?
Difficile dire al momento quale sia l’orario migliore per mettersi al volante in direzione delle mete scelte per le vacanze estive. Il prossimo fine settimana sarà infatti da bollino rosso ininterrotto e la possibilità di imbattersi in situazioni critiche con traffico intenso in direzione delle località turistiche è abbastanza elevato. Tuttavia potremmo consigliarvi di mettervi alla guida al mattino presto, in modo tale da evitare – in caso di incolonnamenti – lunghe soste sotto il sole.

Tra le date e gli orari poco raccomandati infine segnaliamo sabato 30 luglio dalle 16.00 in poi, quando anche i mezzi pesanti torneranno a viaggiare facendo crescere il rischio di lunghe code soprattutto verso le principali località turistiche.

Fonte www.meteo.it