Boom di richieste di credito presentate dalle imprese nel 2020. A Caserta e provincia +33%

Boom di richieste di credito presentate dalle imprese nel 2020. A Caserta e provincia +33%

I timori della pandemia e l’incertezza causata dalla seconda ondata dei contagi, hanno fatto registrare nell’ultimo trimestre 2020 una crescita pari a +9,5% del numero di richieste di credito presentate dalle imprese a livello nazionale rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente. L’incremento totale annuo rispetto al 2019 è pari a +24,5%, consolidando una dinamica positiva rafforzatasi nel corso del 2020 dopo che il primo trimestre si era aperto con un segno negativo (-14,7%). Il dato che emerge dall’ultimo aggiornamento del Barometro CRIF rappresenta, in termini assoluti, la migliore performance fatta registrare dal comparto negli ultimi 7 anni.

Le imprese individuali, che rappresentano la componente preponderante del tessuto imprenditoriale italiano, nel 2020 aumentano le proprie richieste del +27,5%, mentre le società di capitali segnano un incremento del +22,6% rispetto al 2019.

Anche in Campania la dinamica risulta positiva, con una variazione del numero di finanziamenti richiesti del +40,6% rispetto all’anno precedente.

Considerando il volume complessivo delle richieste in termini assoluti la regione si posiziona al quinto posto nella classifica nazionale, alle spalle di Lombardia, Emilia Romagna, Veneto e Lazio.

A livello provinciale si registrano aumenti generalizzati delle richieste, con una crescita robusta a Napoli, pari al +46,7%, seguita da Salerno +36,6%, Benevento +34,2% e Caserta 33%. Una variazione meno marcata, invece, si rilevano a Avellino (+25,6%).

Per quanto riguarda l’importo medio dei finanziamenti richiesti dalle imprese, invece, con 55.205 Euro la Campania si colloca al di sotto della media nazionale (80.941 Euro), a fronte di una flessione del -6% rispetto al 2019. Questo potrebbe essere determinato dalla tendenza a richiedere importi più contenuti anche in funzione della dimensione media delle imprese attive sul territorio. Il valore più elevato si registra a Avellino, con 66.315 Euro mediamente richiesti, seguita da Napoli con 57.225 Euro, Salerno con 57.138 Euro, Benevento, con 46.266 Euro, e da Caserta, con 42.064 Euro.

Tra le province campane, Avellino balza al 21° posto assoluto nel ranking nazionale per l’importo medio richiesto (66.315 Euro), rispetto alla 53^ posizione del 2019. Al contrario Salerno passa al 37° posto rispetto al 23° del 2019 e Napoli passa al 36° posto rispetto al 28° del 2019.