Botti di capodanno vietati a Caserta. L’appello del Sindaco ad accendere una candela come simbolo di speranza

L’Amministrazione comunale, alla vigilia del 31 dicembre, ricorda alla cittadinanza che nella città di Caserta vige il divieto di utilizzare botti e fuochi d’artificio, così come previsto dal Regolamento di Polizia Urbana (Rif. Cap.2, art 7, lettera p:).

Pertanto, si invita la cittadinanza tutta ad attenersi a quanto prescritto dal regolamento per evitare situazioni di grave rischio e tutelare le categorie di persone più a rischio (bambini e anziani) nonché gli animali.

“Al di là del regolamento da rispettare – spiega il sindaco Carlo Marino – chiedo ai cittadini di non sparare botti e fuochi d’artificio per salutare l’arrivo del nuovo anno al fine di tutelare bambini, anziani ed i nostri animali di compagnia.

Ma quest’anno abbiamo un motivo in più: sarà un segno di rispetto per le persone che abbiamo perso nel corso di questo terribile 2020 a causa del coronavirus, per le loro famiglie, per coloro che ancora lottano in questo momento contro questo nemico subdolo e invisibile.

Vi propongo un’alternativa: a mezzanotte accendiamo tutti una candela come simbolo di speranza, come buon auspicio per il 2021, che sia un anno che ci consenta pian piano di dimenticare questo difficile periodo e ci riporti la serenità e la normalità di cui abbiamo fortemente bisogno”.