Cafoneria Zero. De Luca annuncia la campagna regionale contro la movida: “Freneremo l’uso di alcol e droga”

Ancora una volta la diretta Facebook del venerdì in cui il Governatore della Campania Vincenzo De Luca aggiorna i cittadini, è destinata a far parlare. Questa volta il Presidente si sofferma sulla famigerata movida e non poteva essere più esplicito di così.

Dobbiamo spiegare ai giovani – ha detto De Luca – che tornare alla normalità non significa tornare a fare quello che facevamo prima. Negli ultimi anni sono andati crescendo comportamenti irragionevoli, una massificazione alienante anche per il divertimento e la socializzazione. Dobbiamo cogliere questa occasione per avere di sera meno droga, pasticche, superalcolici. Non dobbiamo generalizzare, ma questi fenomeni hanno avuto una dimensione impressionante anche per comportamenti irresponsabili dei gestori dei bar che, pur di guadagnare 10 euro in più, non hanno esitato a rovinare la vita dei giovani“.

Parte così Cafoneria Zero, la campagna regionale lanciata proprio da De Luca che ha disposto, com’è ormai noto, lo stop della movida alle ore 23. “Approfittiamo per fare una campagna cafoni zero” – ha detto il presidente –  Cogliamo l’occasione dell’epidemia per cancellare l’abitudine a rincretinirsi con l’uso di superalcolici che mandavano in coma etilico decine di ragazzi, anche di 13 anni”.

Nel corso della diretta ha poi annunciato anche alcuni altri provvedimenti che scatteranno da domani sabato 23 maggio “Prenderemo altre decisioni che riguardano le piscine e le palestre, B&b. Vorremmo partire già dal 25 maggio con i B&B e le attività degli alberghi, con i centri termali”.  “Apriremo anche gli zoo e daremo il via alle attività da diporto, la possibilità di andare in barca per i residenti campani che potranno toccare anche le isole,  autorizzeremo anche gli stabilimenti balneari, credo già da questa settimana”.

Coronavirus: il punto della situazione

🔴 #CORONAVIRUS: facciamo il punto della situazione sui contagi, sulla Fase 2 e le misure che stiamo attuando per la ripartenza.Parola d’ordine: “Campania Sicura”.

Posted by Vincenzo De Luca on Friday, 22 May 2020