Cambia il servizio autobus a Caserta: turismo, scuole e collegamenti con Napoli al centro del piano

Caserta – “Con il nuovo piano del Trasporto Pubblico Locale che abbiamo progettato con la Clp, da lunedì 3 settembre la città di Caserta avrà un servizio di autobus più moderno ed efficiente calibrato sulle attuali esigenze di cittadini e turisti. Ringrazio l’azienda per aver accolto le nostre proposte e la Regione Campania per aver autorizzato le modifiche al piano di esercizio”.
Lo ha detto il sindaco Carlo Marino, commentando l’avvio delle nuove linee di bus del servizio urbano previste da lunedì prossimo 3 settembre. Si tratta innanzitutto delle nuove linee veloci che collegheranno Caserta con la Stazione della Tav di Afragola, l’aeroporto di Capodichino, la zona ospedaliera di Napoli, ma anche della completa rimodulazione della corsa “turistica” della città che collegherà la Reggia, il Belvedere di San Leucio ed il Borgo di Casertavecchia. Sono stati, infine, ridisegnati i percorsi delle linee dedicate al sistema scolastico per servire in maniera più efficace tutti gli istituti scolastici cittadini.

“Abbiamo puntato – ha aggiunto il sindaco –su tre temi fondamentali: l’intermodalità, con collegamenti diretti e veloci per pendolari e turisti alla stazione ferroviaria dell’Alta Velocità di Afragola e all’aeroporto di Capodichino; il turismo cittadino, con nuovi orari e fermate per la linea Reggia-Belvedere di San Leucio – Casertavecchia; il sistema scolastico, con una mobilità su gomma che permetta agli studenti di raggiungere tutti gli istituti della città. Ma non dimentichiamo anche l’utilissima linea tra Caserta e la Zona ospedaliera di Napoli o il collegamento con il Centro Direzionale. Sulle nuove linee, inoltre, la Clp utilizzerà autobus nuovi, appena acquistati. Un piano di mobilità moderno e funzionale – ha concluso Marino – sul quale abbiamo lavorato molto, con un trasporto pubblico locale finalmente adeguato ad un capoluogo di provincia e ad una città turistica come Caserta”.