Camorra, De Luca arrestato dopo inseguimento: era latitante da due mesi

San Cipriano d’Aversa (Caserta) –  E’ terminata dopo oltre due mesi la latitanza del 51enne Corrado De Luca, bloccato nella serata di mercoledì a San Cipriano d’Aversa dall’equipaggio dell’aliquota radiomobile della Compagnia di Casal di Principe. L’affiliato al clan dei casalesi è stato fermato al termine di un breve inseguimento.

De Luca era a bordo  di una Fiat Panda a lato del passeggero ed era ricercato dal 7 maggio scorso per estorsione, violenza privata aggravata dall’aver appoggiato un sodalizio mafioso e associazione di tipo mafioso: il 51enne in quell’occasione riuscì a sfuggire all’arresto mentre altre 6 persone finirono in manette per gli stessi reati.

De Luca in passato era stato legato al gruppo di Antonio Iovine “o’ Ninno” (del quale era considerato il braccio destro) ma dopo l’arresto del boss si era avvicinato maggiormente alla fazione Schiavone. In macchina con De Luca c’era un altro pregiudicato, il 46enne di Villa di Briano Giovanni Lucariello, che al momento dell’arresto era al volante della Panda. Anche lui è stato arrestato con le accuse di favoreggiamento personale e resistenza.

Loading...