In Campania 3186 nuovi contagi, già il doppio rispetto a marzo. De Luca: “Il Governo faccia scelte coraggiose”

In Campania 3186 nuovi contagi, già il doppio rispetto a marzo scorso

Nessun lockdown per adesso. Lo conferma il governatore De Luca nel corso della sua consueta diretta Facebook del venerdì pomeriggio: “Basta stupidaggini. Nessuno si permetta di immaginare misure mezze mezze, ci sono regioni nelle quali le percentuali sono enormemente superiori. Le uniche misure sono di carattere nazionale, il resto sono cose intollerabili“.

Il Governo faccia scelte coraggiose
È arrivato il momento di fare una scelta coraggiosa di carattere nazionale, più tempo passa più la decisione saremo costretti a prenderla con l’acqua alla gola” ha continuato De Luca. “Se si fossero messe in atto altre misure – ha aggiunto – avremmo davvero potuto salvare il Natale. Vedremo cosa succederà nelle prossime ore“.

Intanto oggi in Campania siamo a 3186 nuovi contagi su 18650 tamponi

In Campania ieri il bollettino dell’Unità di crisi della Regione registrava in 3.103 – 242 sintomatici – le persone risultate contagiate su 17.735 tamponi esaminati; il giorno precedente erano 2.427 casi, di cui solo 31 sintomatici, su 15.030 tamponi. Oggi l’impennata è davvero pesante.

E il governatore ha parlato anche di “fortissimi ritardi delle decisioni del Governo fatte con la logica del mezzo mezzo che scontenta tutti e non risolve problemi, c’è una sottovalutazione grave della pesantezza dell’epidemia oggi e quindi tempi di decisione incompatibili con la gravità dell’epidemia, sta perdendo tempo prezioso“.

Difficili le situazioni negli ospedali 
Ci sono condizioni di stress per ricoveri e posti letto negli ospedali non per le terapie intensive – ha spiegato De Luca – A marzo la punta più alta di ricoveri è stata di 622 ricoveri ospedalieri, già oggi abbiamo 1300 ricoveri a marzo avevamo 4mila positivi oggi 40mila, molti moltissimi sintomatici ma voglio chiarire che gli asintomatici contagiano”.

Per le intensive a marzo la punta massima di ricoveri è stata di 135 – ha precisato- già oggi abbiamo 164 ricoveri e il peggio deve ancora venire. Ci stiano preparando a triplicare i posti di degenza e di terapia intensiva“.

Il Vaccino con Ascierto
Si sta lavorando alla produzione di un vaccino sotto la direzione di Ascierto d’intesa con lo Spallanzani ed un altro ospedale di Milano. Capofila è Ascierto”, ha detto il governatore della Campania parlando del lavoro di Paolo Ascierto, direttore dell’Unità di Melanoma, Immunoterapia Oncologica e Terapie Innovative della fondazione Giovanni Pascale di Napoli. “Il vaccino interviene sulla sequenza genetica del cittadino è una ricerca di avanguardia che speriamo possa produrre risultati in tempi rapidi“.