In Campania assunzioni per 171 nuovi Segretari Comunali, ma coprono meno del 6% dei posti vacanti

É stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 136 del 13 giugno 2022 il DPCM 29/03/2022, che autorizza il Ministero dell’Interno a procedere all’assunzione di 171 nuove unità di segretari comunali.

Tra le nuove disposizioni, è incrementato il numero di assunzioni che Comuni e Province possono effettuare nel profilo di segretario comunale e provinciale, ed è ridotta la durata del corso di formazione previsto. Queste regole restano in vigore fino al termine del PNRR.

Il segretario è titolare, come è noto, di un rapporto di lavoro con il Ministero dell’interno – Direzione centrale per le autonomie – Albo dei segretari comunali e provinciali ( ex AGES), che si instaura con la prima nomina e la conseguente presa di servizio presso un ente locale quale segretario titolare, e di un rapporto di dipendenza funzionale con l’ente territoriale, cui compete, altresì, l’obbligo di erogazione del trattamento economico.

Si tratta di un primo e atteso intervento. Secondo l’ex AGES, infatti, le sedi vacanti ammontano a n. 3.114, di cui n. 2.261 con popolazione inferiore ai 3.000 abitanti, n. 685 con popolazione compresa tra 3.001 e 10.000 abitanti, n. 139 con popolazione compresa tra 10.001 e 65.000 abitanti, n. 22 con popolazione compresa tra 65.001 e 250.000 abitanti e sette sono costituite da enti con popolazione superiore ai 250.000 abitanti, comuni capoluogo di provincia e amministrazioni provinciali

Ecco cosa cambia nel reclutamento dei segretari comunali e provinciali, e le nuove regole spiegate in modo semplice e chiaro:

Nel link il DPCM da poter scaricare: DPCM 29.03.22 – Autorizzazione ad assumere 171 segretari comunali (1)

Fonte www.ancicampania.it