Campania, corsa al tampone: tutti in fila per effettuare il test al ritorno dalle vacanze

Campania, corsa al tampone, tutti in fila per effettuare il test al ritorno dalle vacanze

Come era prevedibile, in seguito all’Ordinanza Regionale n.68, che rende obbligatoria la quarantena per i cittadini che rientrano in Campania da tutti i viaggi all’estero, molte persone hanno preso d’assalto i centri Covid per sottoporsi al tampone per scongiurare di dover affrontare una lunga quarantena. Addirittura molti erano in fila con il trolley, giunti dall’aeroporto di Capodichino in taxi fino all’ospedale Cotugno.

Come riporta Repubblica.it: “L’ospedale specializzato in malattie infettive, riconosciuta eccellenza nella lotta al Covid-19, ha rischiato seriamente di andare in tilt a causa dei villeggianti in bermuda e valigie rientrati da Grecia, Croazia, Spagna e da tutti i paesi esteri a cui la Regione ha imposto la quarantena obbligatoria almeno fino a quando non effettueranno il tampone e avranno un responso che scongiuri il contagio.”

“Si è presentata persino gente senza mascherina, uomini, donne e bambini, che hanno causato un assembramento e costretto le guardie giurate a chiedere l’aiuto dei carabinieri. In soccorso del Cotugno è arrivato anche il personale dell’Asl per effettuare gli screening e sollevare dal compito l’ospedale .”