Campania in zona arancione, scuole nel caos: molti sindaci optano per la chiusura

Campania in zona arancione, scuole nel caos

A partire da domenica 21 febbraio, come deciso dal Governo, la Campania è tornata in zona arancione. Ciò ha causato un po’ di confusione nel mondo della scuola.  Proviamo a fare chiarezza.

In zona arancione, le scuole fino alle medie restano aperte alla didattica in presenza, mentre per le superiori il DPCM del 14 gennaio 2021 non sancisce cambiamenti rispetto alle zone gialle e dunque è prevista didattica in presenza in percentuale ridotta dal 50% al 75%.

Chiuse le università, fatto salvo per alcune attività per le matricole (gli iscritti al primo anno) e per alcune attività di laboratorio. Queste, come detto, sono le regole generali per la zona arancione, che potranno essere modificate da apposite ordinanze delle singole amministrazioni comunali.

Molti sindaci stanno optando proprio per le chiusure di tutti gli istituti di ogni ordine e grado, a seconda della gravità dell’ondata pandemica nei propri comuni.