Campionato di serie C a rischio, probabile l’avvio nel primo weekend di settembre

Il Consiglio direttivo della Lega Pro, riunitosi ieri a Firenze, ha optato per la decisione di posticipare l’inizio del campionato di Serie C al primo weekend di settembre. Un avvio che resta tuttavia ancora in dubbio perché nella riunione del 6 agosto si è deciso anche per un successivo incontro, fissato per il 22 agosto, con l’obiettivo di capire “se  sospendere o meno il campionato in assenza di certezze  economico-finanziarie e per la precarietà della governance del calcio italiano”.

“Siamo in un clima di totale incertezza e precarietà nel calcio italiano il quale ha l’esigenza che si convochi l’assemblea elettiva per dar vita a una nuova governance che superi il regime commissariale per un governo della Figc capace di traghettare verso  una stagione di riforme non più rimandabile”, si legge nella nota ufficiale diramata dalla Serie C al termine della riunione del Consiglio direttivo. “Ci vuole un sistema di regole che consentano di dare certezza e di avere rispetto per chi investe nel calcio, occorre avere risorse dai diritti tv della ex Melandri, in rispetto dei principi sanciti dalla legge”.