Capua: tutto pronto per Biergarten, l’evento di beneficenza per gli amanti della birra e della musica

glp-auto-700x150
mywell
previous arrow
next arrow

Capua – Tutto pronto per la terza edizione dell’evento “Biergarten”, manifestazione benefica organizzata dall’associazione “Donne come noi”. Per gli amanti della birra e della buona musica,  appuntamento a sabato 4 maggio 2019, ore 20.30 presso i Giardini del Duomo a Capua.

Marco Polo Srl distributore ufficiale di Paulaner, marchio leader del settore delle birre, con il supporto dell’associazione socioculturale “Donne come Noi”, di nuovo in campo per un nobile scopo di beneficenza. Il ricavato della serata sarà devoluto all’associazione “Donne comne Noi” impegnata nella prevenzione del tumore al seno.
Durante la serata una meravigliosa esibizione dal vivo di musica blues.

el-paradise
sancarlolab-336-280
previous arrow
next arrow

Un biergarten, letteralmente in italiano “giardino della birra“, è uno spazio all’aria aperta dove vengono servite e si possono consumare bevande alcoliche, in particolare la birra. I biergarten si svilupparono in Baviera nel XIX secolo, periodo durante il quale era predominante la vendita della birra lager scura. Secondo un decreto del re Luigi I, questa avrebbe dovuto essere prodotta durante i mesi freddi, dal momento che la fermentazione doveva avvenire tra i 4° e gli 8° di temperatura. Al fine di fornire questa birra anche durante il periodo estivo, i grandi birrifici scavarono delle cantine lungo le rive del fiume Isar, che permettevano di tenere la birra al fresco. Per tenere ancora più bassa la temperatura all’interno delle cantine, gli argini del fiume furono coperti di ghiaia e furono piantati dei castagni in modo che garantissero una buona ombra in estate. In seguito, le cantine della birra furono usate, non solo per conservare, ma anche per servire la birra. Tra gli alberi furono posizionati semplici tavoli e panche di legno, e presto i beer garden divennero un’attrazione popolare per i cittadini di Monaco. I biergarten più recenti sono chiamati “tradizionali” e in estate rappresentano un’alternativa economica e conveniente ai costosi ristoranti in città e sono diventati parte importante della vita di molti cittadini.