Carnevale di Capua 2019: è in arrivo la 133esima edizione anche grazie al contributo della locale Pro Loco

Si celebrerà anche quest’anno il Carnevale di Capua, una tradizione senza tempo, che compie 133 anni sotto il titolo “C’era una volta”. In tanti temevano che non sarebbe stato possibile rinnovare l’appuntamento annuale, tuttavia, grazie al presidente della Pro Loco, Luigi Cencio, Re Carnevale potrà sfilare ancora una volta. A sostenere la manifestazione ci sono anche i commercianti che hanno provveduto ad organizzare “1 euro per Capua”, una lotteria i cui biglietti costano soltanto 1 euro, volta alla sponsorizzazione del Carnevale.

I festeggiamenti si terranno principalmente in Piazza Dei Giudici, dove sarà installato il palco, e avranno inizio giovedì 28 febbraio per proseguire, poi, il 2, il 3 e il 5 marzo. Ospiti certi saranno il cantante partenopeo Andrea Sannino e il comico Jury Monaco per il giovedì grasso, Paoletta di “Radio Italia solo musica italiana” nella serata di sabato, e il duo comico de “Le Buone NuoveSavi&Montieri per lo show conclusivo del 5 marzo. A presentare la kermesse, il cui programma è in continua evoluzione, sarà l’immancabile Erennio de Vita.

Ci sarà ampio spazio anche alla tradizione, nata nel 1886, della sfilata dei carri allegorici, la cui marcia è accompagnata dai balli e dai canti satirici, chiamati “cicuzze”. I carri sono allestiti dai maestri cartapestai di Capua, che espongono i propri lavori raffiguranti le tematiche più varie: da situazioni di vita quotidiana, a caricature di personaggi famosi, fino alle più classiche maschere di Carnevale. Il protagonista indiscusso della manifestazione era allora ed è anche oggi la maschera di Re Carnevale che, ricevute le chiavi della città, si reca in piazza per criticare ironicamente le malefatte della pubblica amministrazione. Non mancheranno come al solito, anche le luminarie e lo spazio per la degustazione di piatti tipici della tradizione campana.

Per Capua, dunque, si prospettano quattro giorni ricchi di divertimento per grandi e piccini, che attireranno sicuramente numerosi turisti provenienti da tutta la Regione. Non ci resta, dunque, che approfittare dell’ingresso gratuito e godere di queste giornate all’insegna della tradizione e dell’allegria.

Loading...