Cartomanzia, Esoterismo, Tarocchi: intervista al Sensitivo Cartomante Mario Pazienza

Sensitivo Mario Pazienza
Sensitivo Mario Pazienza

Recensioni Sensitivo Mario Pazienza

La cartomanzia è oggi una delle arti divinatorie più praticate al mondo. Essa si basa sull’idea che le carte possano fornire al cartomante preziose informazioni sul presente, sul passato e soprattutto sul futuro del consultante. Sono molte le persone che vorrebbero conoscere la storia di questa pratica così affascinante che ha attraversato i secoli fino ad arrivare ai giorni nostri.

Oggi cerchiamo di saperne di più di quest’arte divinatoria attraverso una breve intervista al Sensitivo Mario Pazienza, il sensitivo più apprezzato della Campania.

Che cosa significa essere un mago?

Innanzi tutto tengo a precisare che io, Sensitivo Mario Pazienza, ci metto tutto me stesso il mio vero nome e cognome e la mia vera  faccia, non mi nascondo dietro pseudonimi o società di servizi.

Appartengo ad una famiglia di sensitivi, che opera da circa 100 anni: maghi si nasce e non si diventa. Ho sempre cercato di scoprire il mondo invisibile e di dare un’interpretazione che vada al di là della materia, di dare al mondo sensibile una spiegazione spirituale.

Vorrei cercare di spiegare cosa è veramente il Mago, la sua funzione in diversi gruppi etnici e sociali, la figura del mago è sempre presente nella vita dei grandi uomini del passato e del presente che hanno segnato la storia. Soprattutto vorrei spiegare i principi della magia che negli ultimi anni è stata oggetto di studio di molti antropologi e studiosi del campo delle scienze umane. Per capire la magia bisogna eliminare il pregiudizio e quell’alone di scetticismo. Soltanto così si possono raccogliere i frutti dell’universo. Tutto è possibile ma basta avere fede.

Come ha scoperto le sue capacità sensoriali?

Già da ragazzino vedevo oltre il lato sensibile, credevo che questo modo di vedere le cose in maniera lungimirante appartenesse anche agli altri, poi ho capito che era una capacità solo mia. Non ero capito dagli altri, pero alla fine il tempo dava sempre ragione a me.

Come ha coltivato le sue capacità fino a diventare il sensitivo più ricercato in Campania?

Attraverso un percorso di studi, sono stato il primo mago in Italia a studiare la Magia Trascendentale. In passato ho approfondito la Magia Salomonica, un’interpretazione diversa dei simboli. Sul mio sito sensitivomariopazienza.it troverete la mia Biografia completa.  

In cosa consiste la sua attività? Di cosa hanno bisogno le persone che si rivolgono a lei e come si approccia con loro?

Il sensitivo ha una grande ricaduta sociale, le persone si rivolgono a me per avere consigli o interventi di magia, come il rituale e le fatture d’amore. Nonostante siamo nell’era di internet, c’è ancora bisogno dell’intervento esoterico per superare un ostacolo. Lo scopo è quello di entrare in empatia con le persone per cercare di aiutarle attraverso la magia operativa. C’è un comportamento da assumere davanti al cliente: il mago ha il dovere di difenderlo dal proprio stato d’animo. L’incontro deve essere un momento di evoluzione spirituale.

Per favorire gli incontri con la mia clientela ricevo a Napoli, a Santa Maria Capua Vetere (CE) e ad Anzio (RM). Per chi risiede in altre regioni è possibile fare una consulenza completa con procedura di videochiamata o telefonata normale con una ricarica postpay e/o bonifico. Non è un gioco, chi viene da me deve sapere che si sta rivolgendo a un professionista. Mi potete trovare sul web, basta digitare “Sensitivo Mario Pazienza”.