Casalinghe e casalinghi, avviso pubblico per enti di formazione e associazioni. Il Comune informa

L’assessorato alle Pari Opportunità, coordinato dall’assessora Emilianna Credentino, informa che che sul sito del Dipartimento delle Pari Oppurtunità – Presidenza del Consiglio dei Ministri è stato pubblicato l’Avviso per la selezione dei progetti volti alla formazione personale delle casalinghe e dei casalinghi (di cui all’art. 22 del decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104 convertito, con modificazioni, con legge 13 ottobre 2020 n. 126, recante misure urgenti per il sostegno e il rilancio dell’economia).

Il decreto-legge sopra citato ha infatti istituito un Fondo per la formazione personale delle casalinghe e dei casalinghi, con una dotazione di 3 milioni di euro annui, a decorrere dall’anno 2020, finalizzato alla promozione di attività di formazione, svolte da enti pubblici e privati, di coloro che svolgono attività nell’ambito domestico, in via prioritaria delle donne, senza vincolo di subordinazione e a titolo gratuito, finalizzate alla cura delle persone e dell’ambiente domestico, iscritte e iscritti all’assicurazione obbligatoria di cui all’articolo 7 della legge 3 dicembre 1999, n. 493, con particolare riguardo all’acquisizione di competenze digitali, funzionali all’inserimento lavorativo e alla valorizzazione delle attività di cura.

Alla selezione possono partecipare sia enti di formazione pubblici e privati in forma singola o associata, sia associazioni, organizzazioni e cooperative sociali operanti nel settore della formazione, con particolare riferimento alla formazione rivolta alle casalinghe.
Il finanziamento delle proposte progettuali sarà compreso tra il limite minimo di 100.000 euro e il limite massimo di 300.000 euro. il totale delle risorse destinate all’Avviso è di euro 3.000.000 (tremilioni) interamente a carico del bilancio della Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento per le pari opportunità.

Le proposte progettuali, a pena di irricevibilità, dovranno pervenire entro e non oltre le ore 12.00 del 31 marzo 2022 esclusivamente all’indirizzo PEC formazione2021@pec.governo.it.
PER TUTTE LE INFO, PER SCARICARE L’AVVISO ED IL FORMAT DI DOMANDA:
Scarica la domanda