Caserta, il ciuffolotto scarlatto ritorna dopo 39 anni nel Parco del Matese

Ciuffolotto scarlatto
Il ciuffolotto scarlatto (foto Igor Maiorano)

Come riportato da Rosario Balestrieri nel suo articolo pubblicato da napolitoday.it domenica scorsa nel Parco del Matese, è stata documentata la presenza del ciuffolotto scarlatto, per la scienza Carpodacus erythrinus.

Questo uccello dall’aspetto robusto e le dimensioni del canarino in Campania non veniva osservato dal 1981, quando un individuo venne catturato, marcato con un apposito anello e liberato presso la stazione di monitoraggio della migrazione degli uccelli che opera in primavera sull’isola di Capri.

Domenica scorsa sulle rive del Lago Matese non c’era una stazione di monitoraggio della migrazione, ma una singola persona con tutte le competenze per riconoscere questa specie rara, Ottavio Janni, Ornitologo della Commissione Ornitologica Italiana che ha proprio il compito di validare le osservazioni di specie rare di uccelli sul territorio nazionale.

Ottavio è originario di Piedimonte Matese, ma “migra” continuamente verso le foreste dell’America latina alla ricerca di specie rare o che si credevano estinte.

Leggi l’articolo completo: https://www.napolitoday.it/green/ciuffolotto-scarlatto-uccello.html