Caserta, il Consiglio Comunale rigetta la mozione di realizzare un cinema in città: “Ormai ci sono le piattaforme”

Cinema a Caserta
SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Secondo la maggioranza il cinema non è più un servizio culturale che possa attrarre la popolazione, dunque non serve

La città ne esce sconfitta, è una vergogna che questa Amministrazione non si sia assunta nemmeno l’impegno di studiare insieme e valutare una soluzione possibile, solo frasi di circostanza, ma ancora una volta nessun fatto concreto“.

Così il consigliere comunale Maurizio Del Rosso firmatario della mozione per la realizzazione di un cinema ex novo a Caserta, che passi anche attraverso un’importante esenzione fiscale e tributaria o attraverso aiuti a chi già possiede strutture obsolete.

glp-auto-336x280
lisandro

Questa mattina, nel corso del Consiglio Comunale, tra i vari punti all’ordine del giorno la mozione presentata dal consigliere Del Rosso sulla istituzione di un cinema a Caserta e la richiesta a porre in essere ogni atto amministrativo utile a favorirne la realizzazione è stata respinta.

Il Duel Village, inaugurato nel 2000 è stato il primo multisala della Campania ed unico cinema della città di Caserta. Per anni è stato il punto di ritrovo per concittadini ed abitanti dei Comuni limitrofi- grandi e piccini- giunti in loco per trascorrere una serata all’insegna del divertimento e dello svago che solo il cinema, la musica ed il teatro sono in grado di offrire“, cita la mozione.

Nell’agosto del 2022 i locali del multisala Duel venivano interessati dall’ennesimo atto vandalico che è sfociato poi in un incendio doloso che, di fatto, costringeva la cessazione definitiva dell’attività. Da allora alcuna opera di riqualificazione della zona è stata compiuta né alcuna iniziativa volta alla riapertura di una nuova sala cinematografica è stata proposta.

La riapertura di un Cinema in città potrebbe giovare positivamente alla ripresa dell’economia locale considerato altresì che è compito dell’Amministrazione favorire la promozione culturale della nostra città ed ampliare l’offerta dei servizi.

Incredibile ma vero, nelle dichiarazioni di voto alcuni consiglieri hanno dichiarato che secondo loro le piattaforme streaming, soprattutto per i giovani, ormai hanno sostituito l’offerta culturale costituita dal cinema. Ne consegue che il consiglio comunale di Caserta non reputi importante la presenza di un cinema nella città capoluogo. Caserta verrà ricordata come la città senza cinema“, ha concluso Del Rosso.