Caserta, energia elettrica a singhiozzo da 48 ore senza alcuna spiegazione

Migliaia di casertani con l’energia elettrica a singhiozzo in varie zone della città. Da circa 48 ore si lamentano disagi a tappeto, soprattutto nei quartieri periferici. Ci sono giunte in redazione varie segnalazioni di cittadini esasperati che chiedono spiegazioni di tale inconveniente, apparentemente senza una motivazione.

Da oltre due giorni black out a macchia di leopardo stanno creando problemi e disservizi a numerose famiglie. E non solo, anche alle aziende, agli esercizi commerciali e alla viabilità: con alcuni semafori spenti alcuni incroci sono diventati pericolosi. E poi ascensori fermi, camere al buio, tv fuori uso.

Impossibile ricaricare i cellulari, i pc e gli apparecchi elettronici. Per non parlare dei possibili guasti che queste improvvise interruzioni possono causare alle apparecchiature elettroniche più sofisticate. È da giovedì pomeriggio che i cali di corrente e le interruzioni si susseguono a macchia di leopardo.

Abbiamo provato a contattare gli uffici Enel al numero verde 803 500 per sapere da cosa dipendessero questi continui black out ma, dopo una lunga attesa al telefono e dopo continui rimbalzi da un interno all’altro, non siamo riusciti ad avere una risposta.

Oggi, in una società sempre più dipendente dalla corrente elettrica, non si riesce neppure ad immaginare di restare anche pochi  minuti senza energia. In un Paese civile questo non dovrebbe accadere, in un Paese civile sarebbe doveroso fornire delle spiegazioni ai cittadini. Ma forse questa è utopia.

Loading...