Caserta Film Lab cerca casa prima di tornare al Don Bosco, nell’attesa si riparte con Cinèassage

SANCARLO50-700
delpicar700
ENJOY1
previous arrow
next arrow

Torna con un appuntamento speciale Cinéssage, la rassegna di corti indipendenti e sperimentali

Per tutti quelli che a Caserta stavano crescendo a pane e cinema insieme a Caserta Film Lab un piccolo intoppo sul percorso ma facilmente risolvibile, si tratta solo di pazientare un pò.

La sala del teatro Don Bosco che fino alla scorsa edizione del Cineforum ha ospitato la rassegna necessita infatti di una ristrutturazione urgente e per questo motivo non sarà operativa per qualche mese.

Nell’attesa che la sala torni nuovamente disponibile, più performante e con nuove innovazioni tecniche, Caserta Film Lab è alla ricerca di uno spazio alternativo che possa accogliere la rassegna in questo periodo.

Vi chiediamo perciò di pazientare – annunciano i responsabili – e qualora ne foste a conoscenza, di segnalarci spazi che pensate possano essere idonei alle nostre proiezioni”.

Intanto, nell’attesa torna con un appuntamento speciale Cinéssage, la rassegna di corti indipendenti e sperimentali per esplorare il rapporto tra cinema e arte in un modo nuovo e in uno spazio di fruizione cinematografica non convenzionale, organizzata da Caserta Film Lab e aA29 Project Room

Anche questo appuntamento prevede la proiezione simultanea di 2 corti in due sale diverse (più una proiezione speciale) e 2 orari diversi, a distanza di un breve intervallo di tempo.
Dopo aver guardato un corto potrai cambiare sala per guardarne un altro al secondo ciclo di proiezione.

Le proiezioni sono anche l’occasione per visitare la galleria e conoscerne le opere e gli artisti.

aA29 Project Room accoglie i visitatori in un cammino tra opere site specific disseminate nello spazio: segni e tracce sulle pareti, frasi e lettere sospese, interventi realizzati dall’artista Sasha Vinci durante la sua ultima residenza.

Le opere riflettono sulla natura transitoria e duplice della notte come momento temporale in cui paure e angosce più profonde e intime dell’essere umano riaffiorano, ma anche come condizione significativa di incubazione, raccolta, silenzio e rivelazione, in cui le idee creative sia animano e manifestano.

Vol. 4 – venerdì 07-09-2022
Il cinema estremo e provocatorio di Gaspar Noé
Avanguardia ed estetica nell’immaginario surreale di Nobuhiko Obayashi
Atmosfere di vortici e luci nell’opera di Takashi Ito

Orari:
18:30 – Apertura
19:00 – Inizio prima proiezione
20:00 – Inizio seconda proiezione
20:45 – Rinfresco
30 Posti disponibili – Prenotazione obbligatoria
Ingresso con contributo di 5€ – aperitivo incluso
Info & prenotazioni:
Mail: casertafilmlab@gmail.com
WhatsApp: 3333208332

30 Posti disponibili