“Caserta per Gaza: Cessate il fuoco”, il 6 aprile l’iniziativa del Centro Sociale Ex Canapificio

Casa del Sociale Mamadou Sy
glp-auto-700x150
mywell
previous arrow
next arrow

Prederà il via sabato 6 aprile dalle 16:30, nel cortile della Casa del Sociale “Mamadou Sy” in viale Beneduce 10, l’iniziativa “Caserta per Gaza: Cessate il fuoco“. L’evento è organizzato dal Centro Sociale Ex Canapificio, capofila della Rete di 31 enti del Terzo Settore che avranno in gestione l’area l’Ex Onmi.

“Il popolo palestinese che vive in quella Striscia di terra sta vivendo un’esperienza terrificante, schiacciato dall’esercito israeliano che non si è fatto scrupoli a trasformare qualsiasi civile in un bersaglio. È importante consolidare un’opinione pubblica che, sempre più convintamente, faccia pressione affinché si arrivi ad un immediato “Cessate il Fuoco”: per fare ciò bisogna portare a conoscenza della cittadinanza quanto sta avvenendo a Gaza e dintorni” sostengono dal Centro Sociale Ex Canapificio, spiegando il senso dell’iniziativa.

el-paradise
sancarlolab-336-280
previous arrow
next arrow

Dal 3 al 6 marzo, una Carovana Solidale composta da operatori umanitari, parlamentari e giornalisti si è recata al Valico di Rafah, confine egiziano a Sud della Striscia di Gaza. All’evento “Caserta per Gaza: Cessate il fuoco” del 6 aprile interverranno quattro parlamentari che hanno preso parte alla Carovana: l’On. Dario Carotenuto (M5S), l’On. Carmela Auriemma (M5S), l’On. Arturo Scotto (PD) e l’On. Franco Mari (SI).

Oltre ai parlamentari interverranno Souzan Fatayer, docente universitaria e rappresentante della Comunità Palestinese di Napoli, e Angela Mona, Referente campana dell’Ass.ne “Un Ponte Per”, da sempre in prima linea nella difesa dei diritti del popolo palestinese.

In occasione dell’evento, sarà possibile ammirare una mostra inedita dell’artista Gustavo Delugan. Il Cortile, inoltre, sarà animato dalle letture per i più piccoli sia in italiano che inglese. Tale iniziativa vede la partecipazione di Cinzia Crisci, della Libreria indipendente “Che Storia”, nonché di Silvia Graziosi, di “Silvia’s Place”.

“Quest’evento si inserisce in un ciclo di manifestazioni con le quali stiamo animando lo spazio esterno della futura Casa del Sociale di Caserta, che il Centro Sociale Ex Canapificio e la rete che ad esso afferisce ha deciso di dedicare a Mamadou Sy – dichiarano gli organizzatori dell’iniziativa – Uno spazio sociale fondamentale per Caserta, che attende l’avvio dei lavori di rigenerazione soprattutto dopo che la Regione ha stanziato i 700mila euro promessi. All’evento di sabato 6 aprile sono invitati anche i componenti della Giunta del Comune di Caserta, che speriamo portino buone notizie sulla gara per assegnare i lavori di ristrutturazione dell’immobile”.

L’iniziativa “Caserta per Gaza: Cessate il fuoco” è organizzata con la rete di associazioni coinvolte nel Patto di Collaborazione per la gestione condivisa della Casa del Sociale “Mamadou Sy” : Centro sociale ex canapificio, movimento migranti e rifugiati di Caserta, Abile Mente, Agesci Caserta 2, Agesci Casagiove, Ali della Mente, Arci Caserta, Ass.ne Argo, Auser Caserta, Caritas Caserta, Caserta Film Lab, COMBO comitato biblioteca organizzata, Compagnia della Città, Comitato città viva, Comitato parco aranci, Comitato per villa Giaquinto, Comitato Caserta città di pace, Cittadinanza attiva Caserta, Kalifoo Ground Odv, Lab sociale 1000piani, Lipu Caserta, Matutae Teatro, Nero e non solo!, Passamano, Rfc Lions, Spazio Donna odv , Stella del Sud Aps, Solis Aps, Uisp Caserta, Cooperativa Zetesis, Wwf Caserta, Rain Arcigay, Raido.