Caserta, in arrivo due macchine mangiavetro nel centro città

Caserta, in arrivo due macchine mangiavetro nel centro città
SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

A breve, nel centro città di Caserta, verranno installate due macchine innovative per il riciclaggio del vetro. Questa iniziativa entusiasmante è il risultato di una collaborazione tra il Comune di Caserta e la società Eco Sistem S. Felice srl, che ha generosamente messo a disposizione due macchine chiamate “Sbriciola” per un utilizzo all’aperto.

L’accordo prevede anche un servizio di raccolta dei frammenti di vetro e la manutenzione delle macchine. Le due macchine saranno strategicamente posizionate in Corso Giannone, vicino al nuovo ingresso della Reggia, e in Piazza Gramsci, nei pressi dei Giardini della Flora. Questo progetto innovativo è un esperimento volto a contrastare il problema dell’abbandono indiscriminato dei rifiuti di vetro per le strade di Caserta.

glp-auto-336x280
lisandro

In particolare, l’Amministrazione ha scelto di collocare le macchine mangiavetro nelle aree frequentate dai giovani, soprattutto durante i fine settimana quando i locali sono affollati. Questa nuova generazione di macchine è davvero sorprendente. Non solo permettono lo smaltimento di ogni tipo di vetro, compreso il vetro cavo che non viene considerato dal metodo attuale di raccolta, ma offrono anche una serie incredibile di vantaggi.

Grazie al controllo automatizzato e alla trasmissione dei dati, la raccolta diventa precisa e puntuale. Inoltre, il sistema chiuso garantisce sicurezza e igiene, eliminando qualsiasi rischio di contaminazione. Ma la cosa più straordinaria è la drastica riduzione delle emissioni di CO2. Queste macchine possono immagazzinare grandi quantità di vetro, riducendo così il numero necessario di trasporti.

E cosa succede al vetro una volta triturato? Diventa sabbia! Un materiale prezioso che può essere riutilizzato in molteplici applicazioni industriali. Inizialmente questo progetto è ancora sperimentale, ma se notiamo un interesse significativo da parte della popolazione, saremo pronti ad installare altre macchine simili in città.

Inoltre, il sistema “Sbriciola” si unirà alle 18 isole intelligenti già presenti sul territorio per migliorare ulteriormente la raccolta differenziata. ANCI Campania si è unita a questa iniziativa firmando un protocollo con la società Sistem S. Felice. L’obiettivo è chiaro: migliorare la raccolta differenziata e promuovere soluzioni sostenibili ed innovative.

“Le due macchine mangiavetro che a breve allocheremo in città – ha spiegato il Sindaco di Caserta, Carlo Marino – costituiscono uno strumento molto valido per contrastare il fenomeno dell’abbandono del vetro nelle strade, ma soprattutto utile a garantire la sicurezza dei cittadini. Queste macchine, poi, saranno sicuramente molto apprezzate sia dalle attività commerciali che dalle famiglie, che li utilizzeranno con sempre maggiore frequenza”.

“Il vetro – ha aggiunto l’Assessora all’Ambiente e alla Transizione Ecologica, Carmela Mucherino – rappresenta uno degli esempi più riusciti di economia circolare nel nostro Paese e nel mondo. Negli ultimi anni Italia ed Europa hanno registrato ottimi risultati nelle percentuali di raccolte e riciclo. Si ricorda che il vetro, se raccolto e differenziato correttamente, può essere riciclato un numero infinito di volte senza diminuzione della qualità del prodotto finale, con un notevole risparmio di energia e materie prime e un abbattimento delle emissioni”.