Caserta, la giunta approva la proposta di individuazione del Distretto del Commercio denominato “Casa Hirta”

Coronavirus fase II, Caserta al collasso: i ristoratori consegnano le chiavi al sindaco
SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Caserta – La Giunta Comunale, su proposta del Vicesindaco e Assessore alla Programmazione dello Sviluppo Produttivo, Emiliano Casale, ha approvato una delibera con la quale è stato dato il via libera alla proposta di individuazione del Distretto del Commercio denominato “Casa Hirta”, in linea con la legge regionale del 21 aprile 2020 che ha approvato il Testo Unico del Commercio che disciplina proprio i Distretti Commerciali

La Regione ha stanziato 5 milioni di euro per questo programma e la città di Caserta, grazie a una collaborazione tra il Comune e le principali associazioni di categoria, metterà a punto progettualità con l’obiettivo di rendere il commercio un fattore di integrazione con altri settori produttivi quali attività artigianali, di servizi e turistico-ricettive nonché di valorizzazione di tutte le risorse di cui dispone il territorio, contribuendo anche a un’opera di rigenerazione urbana.

glp-auto-336x280
lisandro

L’obiettivo è quello di coinvolgere non solo i Comuni e le associazioni di categoria, ma tutte le forze economiche presenti nel Distretto individuato nella realizzazione di un progetto integrato che permetta di mettere a sistema strategie condivise e programmi in grado di porre le basi per un rilancio delle attività produttive ed il rafforzamento dell’identità dei luoghi.

L’Amministrazione Comunale, infatti, intende rafforzare il commercio al dettaglio del tessuto urbano cittadino attraverso specifici progetti, rendendo questa attività uno strumento per favorire la crescita e il complessivo sviluppo della comunità. Grazie ai Distretti del Commercio potranno essere messi in campo tutti quegli interventi utili a rendere più attrattiva la città, attraverso strumenti (rinnovamento dell’arredo urbano, opere di riqualificazione) che possano determinare una crescita generalizzata della comunità.

“I distretti del commercio – ha spiegato il Vicesindaco e Assessore alla Programmazione dello Sviluppo Produttivo, Emiliano Casale costituiscono uno strumento importante per lo sviluppo complessivo della città. Si parte dal potenziamento e dalla valorizzazione delle attività commerciali del centro urbano fino ad arrivare alla creazione di iniziative in grado di aumentare l’attrattività della città, favorendo l’aumento dei flussi turistici e lo sviluppo economico generale della comunità. Da tempo l’Amministrazione, poi, sta lavorando ad un altro progetto fondamentale denominato “Smart City”, grazie al quale la città vivrà un forte rinnovamento a livello tecnologico, che porterà grandi vantaggi sotto il profilo della mobilità, dell’incoming turistico e dello sviluppo delle attività commerciali. La crescita economica della comunità, infatti, passa anche attraverso un aumento dei servizi al cittadino”.