E’ di Caserta, un dipendente dell’Eni, la prima persona contagiata con la variante sudafricana del Covid-19

E' di Caserta la prima persona contagiata con la variante sudafricana del Covid-19

Dipendente dell’Eni, vaccinato con doppia dose, l’uomo è atterrato a Fiumicino dal Mozambico l’11 novembre: da allora è stato a casa a Caserta e poi a Milano (dove è risultato positivo). Era pronto a ripartire, ora è in isolamento con i familiari

Un dirigente d’azienda residente a Caserta è risultato positivo alla variante sudafricana del Covid-19. Il professionista nelle scorse settimane è stato in Mozambico per un viaggio di lavoro ed ha fatto ritorno in Italia.

Il percorso che ha portato la variante Omicron in Italia (o almeno il primo caso di cui si ha coscienza) inizia 17 giorni fa dal Mozambico: fa tappa a Fiumicino, quindi a Caserta, poi a Milano e di nuovo in direzione Fiumicino per rientrare nel Paese africano, salvo poi tirare dritto fino a Caserta, dato l’esito positivo del tampone.

L’11 novembre l’uomo, un dipendente dell’Eni residente a Caserta e vaccinato con doppia dose contro il Covid, è rientrato dal Mozambico in Italia per effettuare una visita di controllo programmata, come di routine, dall’azienda. Al momento della partenza le sue condizioni di salute erano buone, non aveva alcun sintomo e risultava negativo al Covid.

Il soggetto è risultato positivo alla variante Omicron del virus, anche se in forma paucisintomatica, cioè con sintomi inferiori di numero e di minore intensità rispetto al consueto, forse perché il soggetto risulta vaccinato con doppia dose.

Tutta la famiglia risulta contagiata (moglie, due figli piccoli e i due suoceri) anche se al momento è in buone condizioni. Tutte le presone venute in contatto con il dirigente sono state poste in isolamento. L’Asl di Caserta ha precisato che tiene la situazione sotto costante osservazione.

Sono stati attivati i test sui 133 passeggeri sul volo proveniente dal Mozambico e atterrato a Fiumicino l’11 novembre scorso e sul quale viaggiava il dipendente dell’Eni.