Caserta, lavori sospesi alla “bretella” di San Leucio per verificare la natura del misterioso manufatto

Scavo lavori San Leucio

Meno di un mese fa ci eravamo occupati del misterioso “manufatto” rinvenuto durante gli scavi per la costruzione della bretella stradale di San Leucio. Ora pare che qualcosa si stia muovendo. Premettiamo che non abbiamo nulla di ufficiale, pertanto ci limitiamo a riportare solo quello che ci è stato raccontato dai leuciani presenti sul posto.

Secondo le testimonianze raccolte stamane, sembra che i lavori siano fermi da tre giorni. Sul posto sarebbe presente un’esperta (di Pignataro Maggiore, ndr) incaricata dalla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio di valutare la situazione e di redigere una relazione tecnica sul famigerato “cunicolo” scoperto durante gli scavi.

Cunicolo San LeucioSi ipotizza che questo condotto sia collegato ad un sistema idrico atto allo scarico dell’acqua utilizzata dai torcitoi presenti nella filanda del Belvedere. Per verificare questa ipotesi sono in corso delle prove con del liquido colorato per scoprire se il cunicolo sia collegato alla grande fogna, scoperta dagli americani circa 40 anni fa, che collega tutta la piazza del parcheggio presente alle spalle della fontana di Piazza della Seta. Questo grande invaso scenderebbe a 90 gradi, in direzione di Casagiove, verso il manufatto scoperto.

In attesa di sviluppi ed, eventualmente, notizie ufficiali sull’argomento, continueremo a monitorare la situazione. Appena avremo novità sulla questione vi aggiorneremo da queste pagine.