Caserta, lunedì 14 dicembre il seminario al Campus Manzoni: “Voci dai territori in dialogo”

Migliorare la qualità della vita delle persone con disabilità: protocollo d'intesa tra il Garante dei disabili e il Presidente dell’A.N.C.I

La Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità 2020, che ricorre da quasi trent’anni il 3 dicembre, quando nel 1993 fu istituita dalla Commissione europea in accordo con le Nazioni Unite, è diventa ta quest’anno un evento online, con numerose manifestazioni in streaming.

In continuità con la Giornata Internazionale delle persone con Disabilità, il CTS Liceo Manzoni di Caserta in partnership con il CEDEI (Centro Studio e  Ricerca Disabilità Educazione ed Inclusione) dell’Università degli Studi Alma Mater di Bologna e con la LIDU (Lega Italiana per i Diritti Umani) propone il 14 dicembre dalle ore 15.30 alle ore 17.30 un Seminario nazionale online di formazione dal titolo “Voci dai territori in dialogo. Emergenze, didattiche e politiche educative inclusive tra teorie e pratiche”.

Un parterre di illustri relatori si alternerà al tavolo virtuale del confronto. A presentare l’iniziativa:  Adele Vairo (Presidente CTS di Caserta); Roberta Caldin (Direttrice del Dipartimento di Scienze dell’educazione – Università di Bologna); Patrizia Sandri (Responsabile scientifico del Centro Studio e Ricerca Disabilità Educazione e Inclusione – CeDEI); Eugenio Ficorilli (Presidente Nazionale Lega Italiana dei Diritti Umani – LIDU)

Successivamente, i i Docenti del Liceo Scientifico Cavour di Roma e dell’IC Belforte del Chienti di Roma porranno ai relatori alcune questioni rilevanti ed emergenti sul tema dell’inclusione scolastica in particolare nello scenario attuale di emergenza sanitaria. Risponderanno rappresentati dei contesti significativi di riferimento in particolare per la Scuola: Fausta Sabatano (Coordinatore Scientifico CTS di Caserta); Grazia Mazzocchi (Referente CTS di Bologna); Claudia Munaro (Coordinamento Sportello Autismo -USR Veneto); Antonietta Difonzo (Referente CTS di Ferrara); per l’Università: Elena Malaguti (membro del CeDEI – Dipartimento di Scienze dell’Educazione – Università di Bologna). Per le Associazioni sarà presente il Vice Presidente Nazionale della FISH Salvatore Nocera.

I Centri Territoriali di Supporto (CTS) sono stati istituiti dagli Uffici Scolastici Regionali in accordo con il MIUR mediante il Progetto “Nuove Tecnologie e Disabilità”. I Centri sono collocati presso scuole polo e la loro sede coincide con quella dell’istituzione scolastica che li accoglie. Il CTS è formato da docenti specializzati – sia curricolari sia per il sostegno che offrono alle scuole, in ambito provinciale, supporto e consulenza specifica sulla didattica dell’inclusione. La presenza di docenti curricolari nell’equipe, così come nei GLH di istituto e di rete costituisce un elemento importante nell’ottica di una vera inclusione scolastica. La mission dei CTS si gioca su tre livelli: l’acquisto e la gestione di ausili didattici per l’inclusione, la formazione dei docenti e la ricerca.

Il seminario intende rappresentare un momento di confronto tra tutti gli attori sociali coinvolti nel processo di inclusione scolastica, tema quest’ultimo molto attuale e impegnativo in particolare nella situazione mondiale di pandemia che stiamo vivendo e che ha colpito ancor più duramente le persone con disabilità. Se, infatti,  è una realtà la considerazione che tutti gli alunni hanno visto ridursi la loro vita sociale, mentre hanno visto aumentare le proprie difficoltà, il proprio disagio e i propri limiti relegati all’interno delle proprie case, in particolare gli alunni con disabilità hanno visto con la didattica a distanza accentuarsi le loro difficoltà in senso sociale, cognitivo e psicologico.

La scuola deve essere in prima linea nella riflessione teorica e nelle proposte metodologiche affinché questo tempo sia un tempo che produca un miglioramento della qualità dell’inclusione e un ripensamento delle strategie didattiche.