Caserta, Monsignor Pietro Lagnese ha dato inizio al suo ministero pastorale

Monsignor Pietro Lagnese, Vescovo di Caserta
Monsignor Pietro Lagnese, Vescovo di Caserta

Oggi, giorno di San Sebastiano, il Santo Patrono di Caserta, si è svolta la cerimonia di insediamento del nuovo Vescovo, Monsignor Pietro Lagnese.

La giornata di Monsignor Lagnese era iniziata con una visita ai malati, ai medici, agli infermieri e a tutto il personale sanitario in prima linea contro il covid (che si è portato via Monsignor Giovanni D’Alise, il pastore scomparso per il coronavirus lo scorso 4 ottobre) e le altre malattie.

Alle ore 16 il nuovo presule ha incontrato le Istituzioni al teatro Comunale Parravano di via Mazzini, dove ha ricevuto le chiavi della città dal sindaco di Caserta Carlo Marino.

Alle ore 17, nella casa dei Salesiani di via Roma, diretta da don Antonio D’Angelo, si è tenuto l’incontro ecumenico e interreligioso con tutti i fratelli cristiani e le altre comunità religiose del territorio.

Alle 18 la Santa Messa presso il Duomo di Caserta, riservata a causa del covid al clero ed ai diaconi ma trasmessa in diretta in televisione e su Facebook.

Nella mattinata Monsignor Lagnese , a avuto degli altri incontri in forma privata per essere vicino a tutta la comunità. Viste le limitazioni dovute al coronavirus ha scelto di muoversi in prima persona per incontrare simbolicamente tutta la Diocesi. Fra gli altri, ha incontrato il Vescovo emerito, Monsignor Raffaele Nogaro, una delegazione di famiglie e anziani ammalati e la comunità evangelica.

Ne suoi discorsi tenuti in occasione degli appuntamenti della giornata il nuovo Vescovo di Caserta ha rimarcato più volte le sue origini casertane e la sua felicità per il nuovo incarico alla guida della Diocesi di Caserta ricordando anche l’importanza della collaborazione tra tutti gli enti del territorio.

Monsignor Pietro Lagnese si è sempre rivolto alle autorità civili e religiose nonché ai rappresentanti delle associazioni laiche con l’appellativo di “Fratelli tutti”, un esplicito riferimento alla recente Enciclica di Papa Francesco.

Nonostante l’agenda della giornata fosse fitta di impegni Monsignor Lagnese si è concesso ai nostri microfoni per le seguenti dichiarazioni:

Come è stato accolto a Caserta?

In maniera molto bella, davvero molto calorosa. Sono onorato di questa accoglienza e questo mi dice quanto il mio lavoro dovrà essere profondo verso questa terra, quindi voglio impegnarmi al massimo per poterla servire.

Quale sarà il segno del Suo Ministero?

La prossimità. Vorrei essere un Vescovo vicino alla gente, vicino a tutti.