Ospedale di Caserta, neonata muore durante il parto: i genitori denunciano i medici

Caserta – Ieri sera all’Ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta la gioia per la nascita della loro prima figlia si è trasformata in un dolore immane per Salvatore Gallo e Carolina Izzo, una coppia di giovani pompeiani.

Come riportato da Onlinemagazine.it, la giovane Carolina, 29 anni, al nono mese di gravidanza avrebbe dovuto partorire il 4 agosto scorso, ma la bambina ancora non era in posizione. Ieri mattina è andata per un controllo all’ospedale di Caserta, dove presta servizi il dottor Pasquale Parisi, il ginecologo che l’ha seguita per l’intera gravidanza.

Dopo  aver effettuato il tracciato di controllo, hanno detto alla futura mamma di attendere. Pertanto, è rimasta in piedi nel corridoio per molte ore, fino al pomeriggio. Verso le 17 le hanno di nuovo fatto un controllo. Da questo monitoraggio è emerso che il battito cardiaco della nascitura risultava molto debole.

Questo ha indotto la mamma e i familiari ad insistere per accelerare la nascita, onde evitare tragiche conseguenze alla nascitura.  Ma il personale dell’ospedale si è rifiutato più volte, sostenendo che era tutto sotto controllo e che bisognava aspettare. Tutto questo mentre comunicavano telefonicamente la situazione al dottor Parisi che, evidentemente non era in sede.

Purtroppo alle 18 il triste epilogo: la neomamma è stata condotta in sala parto ma la bambina è morta. E’ stato fatto anche un tentativo di rianimare la creatura ma invano.

Le circostanze del decesso e tutto quanto è avvenuto prima del parto hanno indotto il marito della donna a chiamare i carabinieri e a sporgere denuncia. I militari hanno sequestrato la cartella clinica ed ora provvederà la magistratura a ricercare eventuali responsabilità