Caserta, passaggio a livello di via Marconi, per l’ennesima volta aperto al transito del treno

Casertani bloccati tra le sliding doors degli orari di attesa

Fa ancora notizia a Caserta il passaggio a livello la cui sbarra non si abbassa al passaggio del treno?

È accaduto talmente tante volte che incautamente, irresponsabilmente, involontariamente ci stiamo abituando eppure resta un evento ad altissimo rischio.

Via Marconi, ai più nota come La Torretta, è strada ad altissima densità di traffico, del resto quale check point dei passaggi a livello a Caserta non lo è, considerato che sussistono in piena città e stamane nuovamente i cittadini hanno registrato il mancato abbassamento della sbarra con il treno in corsa, come dimostra la foto di Marcello Belli pubblicata sul gruppo di cittadinanza attiva Ciochevedoincitta di Caserta.

Com’è possibile, si chiede il cittadino, che le Ferrovie dello Stato non si accorgano di questo enorme disservizio che, non una volta, è stato foriero di gravissimo incidenti finanche mortali.

Resta un problema non da poco conto anche per la viabilità cittadina quello dei passaggi a livello inseriti nel cuore della vita del territorio. Ci sono due tempi a Caserta, quello secondo il quale si riesce a “valicare” la linea di demarcazione dei binari liberamente, all’ora giusta o quello dello “sliding doors” in cui si rimane in attesa, in coda dietro le sbarre, quando sono abbassate, mentre passano i minuti, talvolta tanti, anche venti e più se i treni sono due di seguito.

Purtroppo non è materia di facile risoluzione, Comune e Ferrovie dello Stato dovrebbero giocare di squadra per stravolgere l’assetto del flusso veicolare della città, il piano traffico, persino la geografia del territorio considerando lo spostamento delle strade e la creazione di qualche sottopasso utile all’eliminazione dei passaggi a livello. Utopia al solo parlarne. Eppure qualche anno fa qualche consigliere osò proporre la cosa, ma dopo le prime querelles sulla stesura di una proposta da sottoporre a Trenitalia, venne tristemente accantonata.

Intanto che ce li teniamo però, che almeno non costituiscano pericolo per la vita dei cittadini, che vengano sempre segnalati questi gravi incidenti affinché, fosse anche un problema di origine tecnica di coordinamento del sistema informatico, chiunque sia preposto attivi il massimo livello di attenzione prima che ci scappi il morto.

Loading...