Caserta, Piazza Matteotti, degrado e abbandono, la zona sotto scacco dei vandali

SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
delpicar700
ENJOY1
previous arrow
next arrow

Si invocano le forze dell’ordine e qualcuno lancia un appello all’ex comandante della Polizia Municipale Alberto Negro

Cosa sta succedendo a Piazza Matteotti? La piazza cuore della città, quella che un tempo era il centro commerciale dell’intera urbe, oggi abbandonata a se stessa, se pensiamo al piano superiore, quello che ospitava la pizzeria La Loggetta e dove insistono anche altre attività commerciali.

Ne avevamo già parlato proprio qui, dalle pagine di Casertaweb solo pochi giorni fa.

AUTOMORRA

https://casertaweb.com/notizie/caserta-banda-mocciosi-annoiati-vandalizza-piazza-matteotti/

Come da segnalazione sui social, l’area è ormai sotto scacco dei vandali, una banda di ragazzini fuori controllo che ha scelto come passatempo principale di devastare il luogo, lasciando danni e tristi residui del loro passaggio, fioriere sfondate, vetri infranti, per non parlare del pericolo in cui incorrono i passanti, inseguiti e vessati anche dal lancio di petardi.

A quanto pare anche i residenti hanno provato a denunciare la cosa alle forze dell’ordine i quali hanno suggerito di munirsi di foto e video per poterli identificare quanto prima.

Intanto è inevitabile la discussione sull’assenza di controlli della piazza e sul conseguente degrado e stato di abbandono e si invoca speranzosi un aiuto del reintegrato ex comandante dei Vigili Urbani Alberto Negro. Come testimonia la discussione sul gruppo di cittadinanza attiva Ciochevedoincitta avviata da Piero Rossano, noto giornalista casertano, sue anche le immagini in questo articolo:

Ho scattato queste foto in mattinata in piazza Matteotti, quella del mercato coperto. Ovvero, nel cuore di Caserta. Stanno a rappresentare con tutta evidenza il degrado in cui versa l’area da lungo tempo. Ad onor del vero, la distruzione delle giostrine, dei vasi contenenti le piante che ne cingono il perimetro, le vetrate in frantumi della ex pizzeria La Loggetta sono frutto delle scorribande di questi ultimi giorni di dicembre ad opera di bande di ragazzini senza scrupoli. 

Autentiche babygang calano dai rioni specie nelle ore notturne e trasformano i luoghi in terra di conquista e terreno di battaglia. Nessuno ad una certa ora si avvicina più alla piazza e se lo fa è a suo rischio e pericolo perché questi vandali fanno esplodere anche petardi dal potenziale assai pericoloso. I residenti non ne possono più di questo stato di cose: non si vede un solo vigile urbano in zona, non una volante della polizia. E siamo nel centro del capoluogo. La speranza è che con il ritorno del comandante Alberto Negro a Caserta quest’area torni più presidiata. Confidiamo in una maggiore attenzione del corpo della Polizia locale, anzitutto, e dell’amministrazione comunale. Amen”.