Caserta, picchia ancora la ex nonostante il divieto di avvicinamento: 60enne in carcere

Caserta – Nella serata di venerdì 23 marzo gli agenti della Squadra Volante della Polizia di Stato di Caserta, impegnati nel servizio di controllo del territori hanno arrestato il pregiudicato sessantenne C. S., che si rendeva responsabile di maltrattamenti aggravati in danno dell’ex convivente.

L’uomo, gravato dalla misura del divieto di avvicinamento nei confronti della donna, poneva in essere in danno della medesima una serie di vessazioni, pressioni e maltrattamenti fisici e morali che ponevano la vittima in stato di totale assoggettamento, che sfociava nella disperata richiesta di aiuto di quest’ultima all’ennesimo episodio di violenza. A seguito degli odierni maltrattamenti la donna veniva colpita dal suo aguzzino dovendo di fatto ricorrere alle cure dei sanitari presso l’ospedale civile di Caserta con prognosi di 7 giorni.

Sulla scorta degli episodi passati e presenti, strettamente legati alla personalità violenta dell’uomo, si procedeva a trarre in arresto il medesimo per i reati di maltrattamenti aggravati e contestualmente, come disposto dalla competente Autorità giudiziaria, a condurlo in carcere.

Loading...