Caserta, l’antica Chiesetta di vicolo della Ratta: non basta l’abbandono, ora anche immondizia!

È la segnalazione di Rosanna Zitelli sul gruppo di cittadinanza attiva Ciochevedoincittà di Caserta. Il fatto suscita vero sdegno non solo nei commenti ma nell’opinione pubblica in generale considerando che la Chiesetta, ormai sconsacrata, dedicata a San Francesco è un piccolo gioiello del XVIII secolo.

Di proprietà privata, sottoposta a vincolo monumentale con DM del 3 gennaio 1994, è attualmente murata e non visitabile e versa in condizioni di grave abbandono. Le già precarie condizioni di degrado, accentuatesi dopo il sisma del 1980, denotano che da moltissimi anni non è oggetto di alcun intervento da parte della proprietà e delle Autorità competenti.

È da sottolineare che proprio l’associazione Ciochevedoincittà nel 2011, nel corso di un progetto associativo che coinvolgeva i cittadini in visite “turistiche” all’interno della propria città, ne riscoprí il valore e l’importanza, grazie anche a delle immagini che il fotografo casertano Alessandro Santulli riuscì a “rubare” da una crepa nel portale d’ingresso malamente difeso da una transenna in legno, rivelando una splendida statua di San Francesco abbandonata tra calcinacci e materiale di risulta.

L’associazione per numerosi mesi cercó di aprire un contatto tra la famiglia proprietaria della cappella e la Curia che avrebbe in qualche modo potuto acquisire la struttura per ripristinarne il valore originario. La trattativa non andò mai in porto.

Successivamente numerose altre associazioni ed enti hanno provato ad intervenire per salvare la Chiesetta cosiddetta Della Ratta ma, dalle ultime immagini che vi mostriamo, è visibile che la situazione precipita ormai di male in peggio. Ancora una volta lanciamo un appello affinché questo gioiello del 1700 possa essere preso in carico da qualcuno e  chissà, conoscere nuova gloria.

Loading...