Caserta, a “Scuola VivaCE” della scuola “Lorenzini” il premio come miglior giornalino scolastico

La Scuola “Lorenzini” con la Dirigente Angela Cuccaro si è distinta nuovamente, classificandosi tra i vincitori del Concorso Nazionale “Il Miglior Giornalino Scolastico, Carmine Scianguetta”, patrocinato dal MIUR.

Il concorso, giunto alla XIX edizione, è intitolato alla memoria del Direttore Didattico Carmine Scianguetta, che lo ha ideato. È prevista la premiazione di giornali d’istituto che abbiano trattato in particolare premi sulla legalità o che abbiano caratteristiche peculiari, come l’originalità dei temi affrontati, l’impaginazione o la grafica.

Siamo in attesa di conoscere la motivazione del premio, dal momento che “Scuola VivaCE” rispecchia tutti questi canoni. La referente del progetto è l’insegnante Loredana Parente, che già da qualche anno si occupa di valorizzare, attraverso il giornale d’istituto, le buone pratiche scolastiche che ogni giorno alunni e docenti della “Lorenzini” mettono in pratica, e di socializzare le iniziative formative che la scuola propone.

Il giorno 16 maggio 2019 si terrà presso la sede della Scuola Secondaria di I grado “L. Duardo” di Manocalzati (AV) un convegno sul tema “Figli delle Stelle… una bussola per la vita”. Alle ore 17 è prevista l’apertura ufficiale della manifestazione con intervento delle Autorità, seguita dalla cerimonia di premiazione del miglior “Logo”. La premiazione è fissata al giorno 17 maggio 2019; durante l’evento si esibiranno gruppi musicali e folkloristici rappresentativi degli istituti vincitori, suddivisi in base all’ordine di scuola.

La “Lorenzini” si è più volte distinta in questi anni aggiudicandosi diversi premi nazionali: “PlayEnergy”, in collaborazione con Enel; “Disegniamo la Città”, promosso da Legambiente e Ferrovie dello Stato Italiane; “Storie che raccontano il futuro”, patrocinato da Snam. È dello scorso anno, poi, la menzione d’onore conseguita al concorso “Premio Buone Notizie”, che promuove la buona informazione e le notizie positive contrastando le fake news. In quell’occasione ad essere premiato è stato il video “Dalla Lorenzini nuove speranze per il futuro”, un reportage di denuncia sulla Terra dei Fuochi con stile provocatorio delle “Iene” dal finale inaspettato. Anche in quel caso si è occupata del progetto l’insegnante Loredana Parente, con la collaborazione della collega Anna Maria Del Duca.

Questo tipo di iniziative hanno un alto valore formativo, in quanto sono capaci di entusiasmare insegnati ed alunni, avvicinando gli studenti ai mezzi di comunicazione di massa. Il giornalino è anche per i bambini della scuola primaria un’opportunità per sperimentare ruoli e compiti differenti e nuove forme comunicative.

Grazie a “Scuola VivaCe” la “Lorenzini” ha, dunque, confermato la sua capacità di “uscire fuori dall’aula” ampliando la sua offerta formativa attraverso percorsi didattici creativi.