Caserta, il sindaco ha acceso stasera le luci dell’albero di Natale e la città risponde piccata sui social

L'albero del Natale in Piazza Dante

Stasera a Caserta è stato acceso l’albero di Natale che campeggia nella centralissima Piazza Dante ma già prima erano fioccate le polemiche all’indirizzo del Sindaco Carlo Marino il quale aveva annunciato l’evento sul suo profilo facebook: ” Giovedì 5 dicembre, alle ore 18.30, si accenderanno le luci del Natale in città, con l’Albero in piazza Dante e le installazioni in piazza della Prefettura.

Un breve annuncio che non ha mancato di aprire il dibattito con una serie di commenti di risposta al post.

Perché sembrerebbe che i casertani, che pure seguono la pagina personale del sindaco, approfittino di qualsiasi annuncio postato da Carlo Marino per consegnargli precisazioni, richieste, critiche e commenti al suo operato.

In questo caso è stato l’annuncio della prima accensione dell’albero di Natale in piazza Dante a dare voce all’agorà virtuale di Caserta.

Il primo commento è arrivato da Mario D’Anna che precisa: “Ciò è grazie alla Camera di Commercio e ai Commercianti. Dal Comune ancora nessun programma per le attività del Natale”.

Poi arriva Antonella Di Stasio che fa notare: “Signor sindaco si accenderanno anche luminarie, ma le palle ornamentali sull’albero di piazza Margherita già sono sparite, nello specifico sulla fiancata rivolta verso via Mazzini. Mancano da sabato notte a meno che non abbiano provveduto a rimetterle”.

Giancarlo Messore, invece, polemizza con un augurio: “Speriamo che le periferie non restino al buio come al solito”.

Enza Sesio, che cura sulla sua pagina social le interviste ai personaggi della città, si preoccupa di fornire al sindaco di Caserta un memo sulle urgenze da affrontare:“Sindaco non dimentichi l’ apertura delle scuole (De Amicis e Lorenzini), di spendere i 2.500.000€ per la segnaletica orizzontale e verticale e la messa in sicurezza delle strade (rifacimento?).

E poi i 3.000.000€ per la scuola Giannone e il polo museale, i 1.600.000€ per il progetto di RIQUALIFICAZIONE e messa in sicurezza della VILLETTA di Padre Pio con un attenzione alle varianti e al taglio degli alberi.

Si assicuri che la centralina di rilevazione delle polveri sottili di Corso Giannone funzioni, chieda all’ Arpac di monitorare le polveri sottili nelle altre strade (Via Roma, Viale Lincoln, Via Acquaviva): la salute è un bene per tutti i cittadini e non solo per quelli che abitano 1/2 corso, via Mazzini e a fasi alterne quelli di c.so Giannone e Via Gasparri.

Fra lotta alla movida selvaggia e le stesse strade della movida lasciate al buio la prego di avere un’ attenzione alla sicurezza dei cittadini, casertani e non. Ancora, la prego di garantire la sicurezza con la presenza dei vigili durante Ce gusto e la Notte bianca, belle iniziative dove la sicurezza contribuisce al loro successo”.