Caserta, una rete museale per ripartire con la cultura

Portone d'ingresso del Museo Provinciale Campano di Capua

In collaborazione con “TCI Aperti per voi” a Capua nella chiesa longobarda di S. Salvatore a Corte si è tenuto in data 27 aprile 2019 il primo incontro tematico sulla rete museale territoriale, con cui si è  avviato il percorso per organizzare la nuova edizione degli Stati Generali della Cultura di Terra di Lavoro.

E’ stata l’occasione per presentare e conoscere alcune testimonianze di buone pratiche di cittadinanza attiva per la valorizzazione e promozione dei beni culturali ed ambientali del nostro territorio. In primo luogo è stata presentata da Nichi Migliozzi una bella ed innovativa esperienza realizzata dai giovani della rete ArcheoCales con il Mu.Vi.Ca. Un modo moderno e creativo per divulgare e rendere fruibile uno dei patrimoni più antichi dell’area di Cales con un itinerario archeologico realizzato con l’uso delle tecnologie multimediali (che verrà riproposto anche a Caserta il 12 maggio nell’Enoteca vigna Felix in occasione dell’Appia Day).

A seguire Raffaele Zito di Agenda 21 ha ribadito le attività messe in campo per il Real Sito di Carditello, grazie anche ad un esperimento di gestione del bene comune con la nuova coop sociale Il Cardo, una pianta selvatica che cresce in quelle zone, gestita dai giovani volontari, con un buon successo di partecipazione di visitatori registrato in questi ultimi anni.

Infine, Matteo Palmisani della Lipu si è soffermato sul nesso stretto che deve coesistere tra beni artistici con quelli ambientali, che sarà al centro della prossima Giornata Mondiale delle Oasi domenica 5 maggio pv nella splendida area naturale di protezione della fauna selvatica in località Salicelle, nei pressi del fiume Volturno (in un’ansa dello storico ponte dedicato ad Annibale).

Nella presentazione di Pasquale Iorio (a nome delle Piazze del Sapere) e nelle conclusioni di Pompeo Pelagalli del TCI è stato ricordato che le prossime tappe del percorso verso gli Stati Generali della Cultura prevedono due altri incontri e seminari tematici organizzati dal Comitato promotore:

Archivi e memoria storica martedì 22 maggio ore 17.00 a Caserta nella Biblioteca Diocesana

Biblioteche e piazze del sapere ad Aversa inizio sabato 25 maggio 2019 in cui gli addetti ai lavori discuteranno le schede pervenute e faranno proposte/progetti.

La sintesi di questi eventi verrà presentata con l’organizzazione nel mese di giugno pv di un convegno finale per affrontare le criticità più evidenti nella provincia ed anche per fare emergere le potenzialità e buone pratiche per ripartire con la cultura come fattore di coesione sociale e di sviluppo locale, con la partecipazione ed il contributo di esperti, di addetti ai lavori di biblioteche, archivi, musei / Associazioni/ Istituzioni e Enti / Regione Campania e MIBAC.

Loading...