A Caserta il Wi-Fi è libero e gratuito. Nelle piazze Vanvitelli, Ruggiero, Dante e Gramsci è attivo il Progetto WIFI4EU

A Caserta il Wi-Fi è libero e gratuito. Nelle piazze Vanvitelli, Ruggiero, Dante e Gramsci è attivo il Progetto WIFI4EU

In piazza Vanvitelli, piazza Ruggiero, piazza Dante e piazza Gramsci è attivo il servizio di Wi-Fi libero e gratuito WiFi4EU. In questi quattro luoghi di aggregazione del centro storico di Caserta è possibile connettersi alla rete internet in maniera semplice e veloce, senza alcun costo per cittadini e turisti.

Il progetto WiFi4EU, al quale il Comune di Caserta ha partecipato nel corso del 2019 risultando vincitore e  assegnatario di un voucher finanziato dalla Commissione europea, fornisce agli utenti un accesso a Internet di alta qualità in tutta l’Unione Europea tramite hotspot Wi-Fi gratuiti in spazi pubblici.

Connettersi alla rete internet è molto semplice: nelle quattro piazze coperte dal servizio basterà collegare il proprio smartphone, tablet o pc portatile alla rete “wifi4eu” ed effettuare il login con un solo click.

“Istituiamo un servizio indispensabile – ha spiegato il sindaco Carlo Marino – per una città turistica come Caserta da tempo matura in tutti i suoi segmenti sociali e produttivi e che vuole diventare sempre più moderna e tecnologica. Il wifi libero e gratuito a Caserta è ora una realtà in quattro piazze tra quelle più frequentate dai casertani e dai visitatori. Ora, il nostro obiettivo è estenderlo ad altre aree pubbliche, grazie ad altri bandi ai quali abbiamo partecipato e al contributo dell’imprenditoria nell’ambito delle iniziative collegate all’Art Bonus.

Un ringraziamento particolare va oggi all’ex assessora Tiziana Petrillo, che lo scorso anno ha promosso e coordinato l’attività di partecipazione del Comune al bando e ne ha seguito l’attuazione nei minimi dettagli, nonché a quanti, nella macchina comunale, si sono prodigati fin dalle prime battute del progetto per assicurare a Caserta uno dei primi posti tra le municipalità europee assegnatarie del voucher”.