Casertana attesa dal derby con l’Avellino

Federico Guidi, Foto di Giuseppe Scialla
Federico Guidi, Foto di Giuseppe Scialla

Domenica scorsa a Teramo, mercoledì contro il Catanzaro e domani pomeriggio di nuovo al “Partenio” contro i padroni di casa dell’Avellino. Continua la corsa della Casertana nel campionato di Lega Pro. Per la formazione di Guidi è in calendario il derby con la compagine irpina, e pure in questa giornata i falchetti non saranno certo accompagnati dai favori del pronostico.

L’Avellino, infatti, è una delle formazioni meglio attrezzate nel raggruppamento meridionale di serie C. Tre vittorie all’attivo (l’ultima giovedì sera allo “Zaccheria” di Foggia) ed appena un pareggio. Cammino per il momento inverso a quello dei falchetti che in quattro giornate sono riusciti a raccogliere tre punti grazie ad altrettanti pareggi.

C’è voglia di tornare alla vittoria in casa rossoblù (successo che manca dagli inizi di marzo prima dello sospensione dei campionati, si passò sul campo del Monopoli), anche se la vigilia dell’incontro l’allenatore toscano deve fare la solita conta dei disponibili. Rientrerà Fedato, e questa già è una buona notizia per Guidi; niente da fare, invece, per l’atteso ex Castaldo, e con lui “out” pure Cavallini, Origlia e Santoro. Le brutte notizie non finiscono qui: giovedì è arrivato il responso della risonanza magnetica a cui si è sottoposto il giovane attaccante Matarese. “Lesione completa del legamento crociato anteriore”. Per lui se ne riparlerà tra qualche mese.

“L’Avellino è un’altra squadra costruita per vincere il campionato con una rosa importante – sottolinea il tecnico della Casertana alla vigilia del derby – Abbiamo gli stimoli giusti anche se siamo ancora in emergenza anche per questa partita. Ci sono delle difficoltà oggettive per le indisponibilità e per qualche calciatore non uscito al meglio dalla gara col Catanzaro, ma abbiamo preparato la partita per fare una grande prestazione e per mettere in difficoltà la formazione irpina. L’unica cosa sicuramente non da sbagliare con i biancoverdi sarà l’atteggiamento”.

Per quanto riguarda la compagine irpina saranno due gli assenti sicuri a cominciare dall’infortunato di “lungo corso” Laezza. Insieme a lui il difensore ex Potenza Silvestri, in isolamento fiduciario dopo la problematica “Covid” emersa immediatamente dopo la gara di lunedì scorso con la Juve Stabia.

Nell’organico biancoverde saranno tre gli ex: sono il portiere Forte, il difensore Tito ed il centrocampista esterno Adamo.