Casertana: comincia a Teramo il primo “tour de force” della stagione

Bordin, centrocampista
Bordin, centrocampista. Foto di Giuseppe Scialla

Domenica, mercoledì, domenica. Inizia nel pomeriggio di domani il primo “tour de force” della Casertana in campionato: da affrontare in rapida successione Teramo, Catanzaro ed Avellino. Tre gare dove sarà necessario continuare a muovere la classifica come già accaduto nei primi due impegni stagionali con Potenza e Ternana.

Casertana che alla vigilia dell’incontro con gli abruzzesi si presenta senza Castaldo (in via di risoluzione il suo problema), Cavallini (colpo alla caviglia), Origlia (se ne riparlerà tra qualche settimana), ma all’ultimo momento all’elenco dei convocati mancherà pure Fedato (affaticato dopo la partita con la Ternana). “Pensiamo ad una partita per volta. C’è della massima attenzione su tutto e bisogna anche dosare le energie senza rischiare qualche infortunio – commenta l’allenatore della Casertana Federico Guidi – La quotidianità degli allenamenti mi consentirà di scegliere volta per volta la formazione migliore. Ma in questo tour de force dovremo ottenere il massimo”.

Relativamente agli avversari questo il pensiero del tecnico. “Il Teramo esprime un ottimo calcio che ha all’interno del suo organico giocatori di alto profilo. Probabilmente è la squadra che in questo inizio di stagione ha espresso il miglior calcio. E’ una squadra che si sta esprimendo bene. Come con la Ternana sarà nostro compito mettere in campo il massimo”.

Teramo in cui non ci sarà per infortunio un ex allievo proprio di Guidi. “Minelli è un giocatore importante che ha fatto tutta la trafila con me nel settore giovanile della Fiorentina ed anche con la Nazionale. E’ ancora giovane ed avrà altre possibilità nella sua carriera di calciatore”.

Per quanto riguarda il Teramo un assente per squalifica: all’appello mancherà il centrale difensivo Diakitè. Fischio d’inizio alle ore 17,30.