E’ una Casertana già in emergenza

Il difensore rossoblù Konate nella gara col Teramo - Foto di Giuseppe Scialla
Il difensore rossoblù Konate nella gara col Teramo - Foto di Giuseppe Scialla

Dubbi, interrogativi precisi e qualche incertezza di troppo nella partita di ieri sera della Casertana a Teramo. Prestazione che fa a “cazzotti” con quella dell’ultimo turno con la Ternana: troppo fragile la formazione rossoblù che torna a casa a mani vuote per la prima volta nella stagione contro un’avversaria di tutto rispetto. Le giustificazioni non mancano a causa della tormentata vigilia vissuta sotto l’incubo-Covid e delle tante assenze (tra gli altri Castaldo e Fedato) che hanno falcidiato l’attacco, il reparto migliore finora visto all’opera in questo scorcio iniziale di campionato. Ma nella gara del “Bonolis” si sono ripetuti gli errori già visti con Potenza e Ternana soprattutto in difesa ed a centrocampo, e ci sono voluti almeno due interventi di Dekic per evitare un passivo peggiore.

Casertana che, quindi, si lecca le ferite dopo la prima sconfitta in campionato ed i guai non sembrano finire qui considerando anche l’infortunio del giovane esterno offensivo Matarese, costretto al cambio dopo appena mezz’ora a causa di un infortunio al ginocchio. Oggi se ne saprà qualcosa in più, ma la sua presenza per la gara di mercoledì pomeriggio ad Avellino contro il Catanzaro (ore 17,30) appare in forte dubbio.

Il campionato, infatti, tornerà a bussare alle porte della Casertana a distanza di meno di 72 ore dalla gara col Teramo e l’impegno non è certo di quelli più agevoli considerando che i calabresi, sia pure senza “squilli di tromba”, hanno allestito un organico capace di lottare per le primissime piazze della graduatoria. Compito del tecnico Guidi sarà quello di utilizzare le giornate di oggi e domani per capire chi (e soprattutto come) potrà essere utile alla causa rossoblù nell’impegno con i giallorossi senza neanche considerare il successivo impegno domenicale per il derby con l’Avellino. Siamo appena alla terza partita di campionato e per la Casertana è già emergenza.