Casertana, la beffa arriva su rigore: col Virtus Francavilla termina 1 – 1

Casertana - Francavilla
Credit Photo Giuseppe Scialla

Un pareggio dal sapore di beffa per la Casertana, questo è il verdetto della della terza giornata del girone di ritorno: quando i tre punti sembravano essere in cassaforte grazie alla rete di Castaldo ed all’espulsione di Albertini, un ingenuità di Paparusso regala il rigore del pari alla Virtus Francavilla che, in inferiorità numerica, porta via un punto dallo stadio “Pinto”. Secondo pari consecutivo per i falchetti che mercoledì col Potenza disputeranno il recupero della prima giornata del girone d’andata.

Per quanto riguarda le formazioni in campo, il tecnico rossoblù ripropone per nove undicesimi la squadra che ha fronteggiato il Rende: nel terzetto che compone il pacchetto difensivo, Ciriello e Silva sono schierati in luogo di Caldore e Clemente. Sponda Virtus Francavilla, invece, mister Trocini rispetto alla gara col Catania cambia tre elementi: “out” Tiritiello, Mastropietro e Zenuni, al loro posto Di Cosimo, Bovo e Nunzella.

PRIMO TEMPO- Parte subito forte la Casertana sfiorando il vantaggio al secondo minuto di gioco: calcio d’angolo ben battuto da Zito verso il centro dell’area di rigore, all’altezza degli undici metri Silva è il più lesto di tutti e di tacco prova a battere Poluzzi che con un gran riflesso salva tutto sulla linea. Vantaggio che, però, arriva 3 minuti dopo: grande discesa di Zito sulla sinistra che salta netto Delvino e crossa. Il traversone dell’ex Avellino è preda di Longo che dal versante opposto la rimette al centro per Castaldo il quale si coordina ed in semi-rovesciata batte l’estremo difensore pugliese. Biancazzurri che accusano il colpo e provano a reagire, ma i falchetti tengono bene il campo e non concedono spazi. L’occasione per pareggiare i conti arriva al 21′ quando Albertini, dalla destra, lascia partire un traversone per Vazquez che in rovesciata prova ad imitare Castaldo, ma la sua conclusione è di poco alta.

La chance mancata dà coraggio alla Virtus che dopo un avvio stentato cresce ed intensifica gli sforzi per raggiungere il pari. Al 31′ è Nunzella ad impegnare il neo-portiere rossoblù direttamente da calcio piazzato, ma l’ex Fiorentina è attento respinge in calcio d’angolo. Un minuto più tardi (32′) Di Cosmo servito dalla corsia di destra può calciare da distanza ravvicinata, ma la sua conclusione è questa volta debole e centrale, facile preda per Cerofolini. E’ l’ultima occasione della prima metà di gioco: dopo due minuti di recupero il direttore di gara emette il duplice fischio che spedisce i ventidue in campo negli spogliatoi. Casertana che, dopo aver trovato il vantaggio al 6′, lascia condurre le danze alla Virtus Francavilla che non pareggia solo per imprecisione dei suoi attaccanti.

SECONDO TEMPO- Senza cambi i due allenatori iniziano la ripresa. Pronti via e la Casertana sfiora subito il raddoppio: al 48′ Varesanovic da calcio d’angolo mette al centro, di testa Rainone anticipa tutti e per pochi centimetri non regala il doppio vantaggio ai suoi. Un giro di lancette dopo (49′) è D’Angelo da poco fuori l’area di rigore ad impegnare Poluzzi che si distende e devia in corner. Primo quarto d’ora del secondo tempo che non offre grandi spunti. Falchetti che provano ad essere più propositivi, mentre gli ospiti cercano di impensierire la retroguardia padrona di casa più con rabbia che con organizzazione. Al 70′ Albertini, già ammonito, falcia Rainone costringendo l’arbitro a mostrargli il secondo giallo: Francavilla in dieci e rossoblù che riescono a contenere le scorribande offensive degli uomini di Trocini.

La beffa è però dietro l’angolo: Marozzi, subentrato a Di Cosmo all’ 87‘, nei minuti di recupero è agganciato da Paparusso e conquista un pesantissimo calcio di rigore. Dagli undici metri Perez batte Cerofolini e regala l’uno ad uno ai suoi. Al 93‘ Floro Flores si incunea in area di rigore e calcia forte in porta cogliendo il palo. Finisce qui: un pari dal sapore di beffa per la Casertana che ha sicuramente tanto da recriminare.

Casertana (3-5-2): Cerofolini; Rainone, Silva, Ciriello (90+3 Origlia); Zito, D’Angelo, Santoro, Varesanovic (61′ Paparusso), Longo; Starita (68′ Floro Flores), Castaldo. A disp.: Crispino, Zivokovic, Caldore, Cavallini, Zivkov, Matese, Clemente, Lezzi, De Vivo. All. Ginestra

Virtus Francavilla (3-5-2): Poluzzi; Delvino, Caporale, Sparandeo; Albertini, Di Cosmo (87′ Marozzi), Bovo (56′ Zenuni), Risolo (75′ Mastropietro), Nunzella; Vazquez, Perez. A disp.: Costa, Castorani, Marino, Puntoriere, Calcagno. All.: Trocini

Arbitro: Longo di Paola

Reti: Castaldo (CE) 6′, Perez (VF) 90’+2

Ammoniti: Silva (CE), Rainone (CE), Albertini (VF), Delvino (VF), Longo (CE), Mastropietro (VF)

Espulsi: Albertini (VF) doppia ammonizione

 

Loading...