Casertana, la beffa arriva a tempo scaduto: battuta dalla Viterbese

D’Angelo e il redivivo Floro Flores ribaltano la Viterbese, prima che Volpe, a segno anche nel primo tempo, trova il pari oltre il novantesimo

L’ammonizione di Zito (Foto Giuseppe Scialla)

CASERTA – Una Casertana tutto cuore vede sfumare, sul filo di lana, una vittoria contro la Viterbese, secondo pari consecutivo in casa, e non riesce ad agguantare i laziali in classifica. Una vittoria che stava maturando con gli uomini più attesi: D’Angelo, assente da tempo a causa di un infortunio, e soprattutto da Floro Flores, assente dai campi di gioco dalla gara contro il Rende giocata il 1 settembre. Da “oggetto misterioso” a “Re per una notte” ci passano 63 giorni, prima che Volpe, a segno già nel primo tempo gelasse tutti.

Casertana reduce dalla sconfitta di sette giorni fa a Teramo, che si presenta al confronto priva degli infortunati Rainone e Silva, con Santoro chiamato a sostituirlo nell’inedita posizione di centrale, mentre rientrano dell’undici titolare sia D’Angelo, e Castaldo che ritorna a comporre la coppia in avanti con Starita. Si rivede in panchina Floro Flores che in settimana ha mostrato segnali di recupero. In casa Viterbese, due vittorie nelle ultime tre gare, Lopez deve fare a meno di Pacilli e Bezziccheri, oltre che di Markic.

Primo tempo – Casertana e Viterbese che si affrontano su un Pinto insidioso, causa la pioggia che è scesa copiosa in queste ultime ore. Squadre che provano a prendere le redini delle operazioni e per vedere la prima conclusione a rete bisogna aspettare il 10′ quando Adamo ruba palla sulla corsia di destra, si invola verso la porta difesa da Vitali, ma la sua conclusione non crea grossi problemi al portiere ospite. Viterbese che con il passare dei minuti inizia a prendere un leggero predominio territoriale che la porta ad affacciarsi con regolarità dalle parti di Crispino. Predominio che si concretizza al 22′ quando Volpe è bravo a raccogliere, in area di rigore rossoblu, una spizzata di Tounkara sugli sviluppi di una punizione battuta da Bensaja.

Casertana che prova a rispondere subito: 25′ azione di Adamo sulla sinistra e assist per Starita che da buona posizione mette incredibilmente la sfera a lato. Formazione rossoblu che prova ad aumentare i ritmi della gara, mentre la Viterbese sornione aspetta e prova veloci ripartenze che mettono in affanno la retroguardia di casa. Al 42′ è Zito ad avere la grande chance su calcio di punizione dal limite, ma la sua battuta si stampa sulla barriera. Al 43′ l’occasionissima per il raddoppio capita sui piedi di Tounkara, lanciato alla perfezione da Palermo, ma la conclusione dell’attaccante ex Lazio, si perde a lato. Dopo 1′ di recupero, abbastanza risicato, il direttore di gara manda le due squadre negli spogliatoi.

Secondo tempo – Ripresa che inizia con Ginestra che inserisce Laaribi per Paparusso, con conseguente spostamento di Zito sulla corsia mancina. Al 46′ è proprio Zito a pescare Starita in area di rigore, il tiro però dell’attaccante rossoblu viene deviato in angolo da Vitali che non si lascia sorprendere. Al 48′ è Tounkara a non trovare l’impatto giusto con la sfera, su cross di Palermo, e il suo colpo di testa si perde di poco a lato. Casertana che spinta dal pubblico, inizia a prendere d’assedio la retroguardia ospite, posizionandosi costantemente nella metà campo ospite. Al 55′ è D’Angelo con una conclusione dal limite a impensierire Vitali che non si lascia sorprendere. Al 57′ Ginestra si gioca la carta Floro Flores che mancava in campo, avendo giocato appena un minuto, dalla gara contro il Rende, con il chiaro intento di aumentare il peso offensivo della squadra.

Spinta che si concretizza al 62′ quando la Casertana riesce a trovare la rete del pareggio: punizione battuta da Zito per Floro Flores che a sua volta serve Starita che pesca D’Angelo che dai venticinque metri lascia partire una conclusione che termina la sua corsa sotto l’incrocio dei pali. Spinta della Casertana che non si esaurisce e al 70′ i falchetti sorpassano: contropiede avviato da Floro Flores che serve sulla corsia di sinistra Zito il quale serve sul secondo palo Castaldo che nonostante il contrasto con Atanasov riesce a mantenere vivo il pallone su cui si avventa Floro Flores che in scivolata non sbaglia. Al 76′ è provvidenziale Crispino ad uscire sui piedi di Tounkara lanciato a rete, evitando che l’attaccante ospite possa battere a rete.

Casertana in controllo e Viterbese che invece non riesce a trovare il bandolo della matassa per cercare di impensierire Crispino. La doccia gelata però arriva al 93′ grazie ad un guizzo di Tounkara che dalla sinistra riesce a mettere al centro una palla su cui il più lesto ad arrivare è Volpe che ha il tempo per controllare la sfera e battere Crispino. È l’ultima emozione del match: il triplice fischio del direttore di gara manda le due squadre negli spogliatoi. Pareggio sostanzialmente giusto, anche se il modo in cui arriva fa male ai colori rossoblu.

Casertana: Crispino; Longo (dal 57′ Clemente), Santoro, Caldore; Adamo, D’Angelo, Lezzi (dal 57′ Floro Flores), Zito, Paparusso (dal 46′ Laaribi), Starita (dall’88’Matese), Castaldo. A disp. Zivkovic, Galluzzo, Ciriello, Gonzalez, Zivkov, Origlia, Varesanovic, Cavallini. All. Ginestra

Viterbese: Vitali; Zanoli (dal 57′ Bianchi), Atanasov, Baschirotto; De Giorgi, Bensaja, De Falco (dal 57′ Besea), Palermo (dal 76′ Culina), Errico; Volpe, Tounkara. A disp. Maraolo, Pini, Antezza, Milillo, Urso, Ricci, Sibilia, Simonelli. Molinaro. All. Lopez

Arbitro: Zucchetti di Foligno

Reti: 22′ Volpe (VT), 62′ D’Angelo (CE), 70′ Floro Flores (CE), 94′ Volpe (VT)

Ammoniti: Tounkara (VT), Castaldo (CE), Zito (CE), Bensaja (VT), De Falco (VT), Bianchi (VT), Laaribi (CE), Crispino (CE), Clemente (CE)

Loading...