Casertana-Rende, tutto ciò che c’è da sapere sulla sfida e sulla griglia playoff

Nel corso della riunione organizzativa che si è svolta ieri a Firenze sono stati ufficializzati gli orari delle gare in programma nel primo turno dei playoff: la Casertana, reduce dalla vittoria schiacciante contro il Matera, vive un momento di grande entusiasmo al quale tenterà di dare seguito venerdì sera, quando alle ore 20.30 scenderà in campo al Pinto contro il Rende di mister Bruno Trocini per il primo turno in gara unica della post season.

Gli uomini di mister D’Angelo hanno il pronostico a favore sia per i vantaggi derivanti dalla migliore posizione in classifica (le due squadre hanno chiuso a quota 50 ma i rossoblu hanno gli scontri diretti a favore) sia per il fatto che nel girone di ritorno, al contrario del Rende che ha fatto meglio all’andata, hanno collezionato tantissimi punti, risultando tra le migliori squadre dell’intera serie C. I falchetti avranno a disposizione due risultati su tre: al termine dei 90 minuti non sono previsti infatti i supplementari e in caso di pareggio sarà la Casertana ad andare avanti. Per raggiungere l’obiettivo i calciatori potranno contare sulla grande spinta dei tifosi, che si preannunciano ancora più numerosi rispetto alla sfida di domenica scorsa contro il Matera.

I prezzi dei tagliandi nei vari settori dello stadio sono stati decisi dalla Lega e sono i seguenti:

TRIBUNA VIP: 40 euro

TRIBUNA CENTRALE: 12 euro

TRIBUNA LATERALE: 10 euro

TRIBUNA INFERIORE: 10 euro

DISTINTI: 8 euro

SETTORE OSPITI: 8 euro

*UNDER 14: BIGLIETTO RIDOTTO DI 5 euro

Per quanto riguarda il girone C, quello di cui fa parte la Casertana, nel primo turno dei playoff, in programma venerdì 11 maggio, si disputeranno altre due gare: Cosenza – Sicula Leonzio alle 20.00 e Monopoli – Virtus Francavilla alle 20.30.

Le vincenti delle tre sfide (compresa quella tra Casertana e Rende) parteciperanno al secondo turno dei playoff insieme alla quarta classificata, ovvero la Juve Stabia. Anche in questo caso gli accoppiamenti sono naturale conseguenza delle posizioni in classifica al termine della regular season: gli stabiesi sfideranno la squadra qualificata che ha ottenuto il peggior piazzamento al termine delle 36 giornate. Quindi, se a passare il turno dovessero essere il Cosenza (quinto), il Monopoli (sesto) e la Casertana (settima), sarebbero proprio i falchetti a sfidare la Juve Stabia, in trasferta e in gara unica. Se invece passassero il primo turno Casertana (settima), Virtus Francavilla (nono) e Sicula Leonzio (decima), i rossoblu giocherebbero in casa contro la Virtus Francavilla e le vespe ospiterebbero al “Menti” la Sicula Leonzio. Anche le altre ipotesi seguono lo stesso schema.

Dovrebbero quindi verificarsi due risultati improbabili affinchè i rossoblu possano disputare anche il secondo turno dei playoff tra le mura amiche. Poco importa, ciò che conta di più è che la Casertana riesca a superare il primo ostacolo sulla sua strada e che mantenga il carattere e la brillantezza mostrati nelle ultime uscite: così facendo, non sarà facile per nessuno eliminare i falchetti.