Casertana in rimonta: tre punti e salvezza raggiunta

Casertana in rimonta: tre punti e salvezza raggiunta
Foto di Giuseppe Scialla

Una Casertana non bella riesce ad avere la meglio, in rimonta, nel derby contro una Cavese che ha terminato in nove la gara, complici le espulsioni per doppia ammonizione di Gerardi e Scoppa.

Casertana sicuramente non bella, incapace di imporre la sua superiorità tecnica e che è andata a riposo sotto di una rete, prima della rimonta nella ripresa. Alla fine la decidono le reti di Pacilli su rigore e Longo proprio allo scadere, che ribaltano la rete di Gerardi. Vittoria importante per la formazione rossoblù che di fatto chiude il discorso salvezza, mentre per la Cavese, che ha venduto cara la pelle per tutto l’arco della gara, la classifica inizia a diventare drammatica.

Derby dal tono mesto quello che va in scena al Pinto e che vede contrapposte Casertana e Cavese. Accomunate dal ricordo, ancora vivo e doloroso, di Catello Mari, da qualche giorno si aggiunge anche quello per la prematura dipartita di Antonio Vanacore, allenatore in seconda della formazione matelliana ed ex calciatore rossoblù nella stagione 2001/2002, le due formazioni cercano al Pinto punti per proseguire i loro obiettivi. Consolidare il posto nei playoff la formazione rossoblù, cercare punti per restare aggrappati al treno salvezza la Cavese. Infortuni, squalifiche e Covid costringono i due tecnici a fare la conta dei disponibili con i due tecnici quasi costretti a scelte obbligate.

In casa rossoblù, Guidi, fresco di rinnovo biennale sottoscritto proprio alla vigilia della gara, nonostante il rientro di Buschiazzo dalla squalifica, riconferma al centro della difesa Ciriello, quale premio per la buona prova offerta a Bari mercoledì, identico discorso per Rillo riconfermato sulla corsia mancina. Non convocati Turchetta e Castaldo, in avanti toccherà ancora una volta a Cuppone, Rosso e Pacilli provare a fare la voce grossa. In casa Cavese invece l’ex Campilongo ha problemi ancora più seri: squalificati Di Franco e Matera, che, causa il mancato incontro di mercoledì, saltano la gara contro i falchetti, deve i fare i conti anche con l’assenza dell’altro ex De Marco. Speranze affidate a Bubas e Girardi in avanti, mentre Favasulli e Calderini partono dalla panchina.

La prima occasione della gara è di marca ospite: 5’ Ricci lavora una palla sulla corsia di destra, salta Rillo, e lascia partire un tiro cross che attraversa tutta l’area, ma il tocco di Girardi, da buona posizione non trova lo specchio della parta. La risposta della Casertana arriva al 9’: proiezione offensiva di Rillo che si ritrova dal limite dell’area la palla ottimale per la conclusione a rete, ma il suo tiro è debole e Kucich blocca a terra. Al 12’ ancora Casertana pericolosa: cross di Hadziosmanovic dalla destra ma né Cuppone e né Rosso trovano la deviazione vincente.

Al 16’ un malinteso tra Hadziosmanovic e Avella regala una punizione, indiretta, da dentro l’area di rigore dei falchetti: alla battuta va Cuccurullo che serve Bubas, ma la conclusione dell’argentino, da buona posizione, termina alta. Al 22’ ancora Casertana che si fa vedere dalla parti di Kucich: cross di Hadziosmanovic, spizzicata di Cuppone per Rosso, ma la conclusione dell’attaccante rossoblù si perde a lato. Al 27’ la Cavese passa in vantaggio: cross di Senese dalla sinistra, sponda di Matino per Gerardi che appostato sul primo palo sempre di testa non lascia scampo ad Avella. Al 43’ la Casertana ha la grande chance di ristabilire la parità: conclusione dalla lunga distanza di Pacilli, a Kucich battuto, e la sfera che termina la sua corsa all’incrocio dei pali prima di fare ritorno in campo.

Ad inizio ripresa Federico Guidi prova a cambiare qualcosa: fuori Varesanovic, apparso abbastanza opaco e dentro Longo. Al 53’ la Casertana ha l’occasione per trovare il pareggio: cross di Hadziosmanovic e intervento scomposto di Gega che tocca la sfera con un braccio; per il direttore di gara non ci sono dubbi e concede la massima punizione che Pacilli non fallisce. Al 64’ la Cavese resta in inferiorità numerica: intervento scomposto di Gerardi ai danni di Santoro, e secondo giallo per l’attaccante matelliano che deve abbandonare il campo.

Al 66’ è Pacilli con una conclusione di sinistro ad impegnare Kucich che non si lascia sorprendere e blocca a terra la sfera. Al 73’ la Cavese resta addirittura in nove: fallo abbastanza duro di Scoppa ai danni di Matese e il direttore di gara manda anzitempo negli spogliatoi anche il centrocampista della formazione blufoncè. Casertana che con la doppia superiorità numerica prova a stringere i tempi, ma la Cavese seppur con grande difficoltà riesce a restare in partita. Al 90’ la Casertana trova la rete del sorpasso: angolo corto battuto da Hadziosmanovic per Rosso che lascia partire un traversone, il più lesto è Longo che da due passi batte Kucich. Di fatto Casertana – Cavese termina qui: festeggia la formazione rossoblù, mastica amaro la Cavese.

CASERTANA (4-3-3): Avella; Hadziosmanovic, Ciriello, Carillo, Rillo; Matese, Santoro, Varesanovic (46’ Longo); Pacilli (72’ Matos), Cuppone, Rosso. A disp. Dekic, Zivkovic, Buschiazzo, De Vivo, Polito, Del Grosso, De Lucia, De Sarlo. All. Guidi

CAVESE (3-4-3): Kucich; Senese, Matino, Gega, Ricci; Natalucci (69’ Nunziante), Cuccurullo, Scoppa, Ricchi; Bubas (78’ Semeraro), Gerardi, Senesi (63’ Calderini). A disp. D’Andrea, Paduano, Favasulli, Montaperto, De Rosa, Gatto. All. Campilongo

Arbitro: Eugenio Scarpa di Collegno

Assistenti: Antonio Marco Vitale e Fabrizio Aniello Ricciardi di Ancona

Quarto Ufficiale: Samuele Andreano di Prato

Reti: 27’ Gerardi (CA), 53’ Pacilli (CE) rig, 90’ Longo (CE)

Ammoniti: 35’ Cuppone (CE), 38’ Gerardi (CA), 47’ Carillo (CE), 50’ Gega (CA), 57’ Santoro (CE), 58’ Guidi (CE), 64’ Scoppa (CA), 79’ Calderini (CA), 80’ Matos, 90’ Longo (CE)

Espulsi: 64’ Gerardi (CA) doppia ammonizione, 73’ Scoppa (CA) doppia ammonizione

Recupero: 1T 2; 2T 5′